• Sport
  • venerdì 18 Marzo 2011

Il fallaccio di Balotelli

Il colpo da kung fu che è costato un cartellino rosso al calciatore italiano, ieri

Mario Balotelli è noto principalmente per tre cose: il fatto di essere uno dei migliori talenti del calcio italiano, il fatto di essere spesso oggetto di cori razzisti negli stadi italiani (è nero, nato a Palermo da genitori ghanesi e poi adottato da una famiglia italiana), il fatto di avere un carattere estremamente esuberante e bizzoso. Dalla scorsa estate Balotelli gioca in Inghilterra, nel Manchester City, e l’unica cosa che è venuta meno sono i fischi: il grande talento c’è ancora, così come ci sono ancora le grandi stupidaggini. Ieri sera, durante la partita di Europa League tra Manchester City e Dinamo Kiev, è stato il turno delle grandi stupidaggini.

foto: ANDREW YATES/AFP/Getty Images