• Mondo
  • lunedì 7 Febbraio 2011

Trentuno nordcoreani sbarcano in Corea del Sud

Trentuno nordcoreani sono arrivati nell'isola di Yeonpyeong a bordo di una piccola imbarcazione

Più di ventimila nordcoreani si sono rifugiati in Corea del Sud dalla fine della guerra civile

Trentuno nordcoreani sono arrivati ieri nell’isola sudcoreana di Yeonpyeong a bordo di una piccola imbarcazione in circostanze ancora da chiarire. Per il momento non sembra che si sia trattato di un tentativo di fuga.

La barca è arrivata intorno alle undici di sabato mattina. Le autorità hanno chiarito che si tratta di una piccola imbarcazione usata per la pesca e che il gruppo di persone a bordo non ha legami familiari. Non ci sono neanche bambini. «Date le circostanze, potrebbero essere andati alla deriva dopo avere perso le coordinate», hanno detto.

L’approdo in ogni caso avviene proprio a ridosso del primo incontro che i due paesi terranno dopo l’attacco che la Corea del Nord aveva sferrato proprio contro l’isola Yeonpyeong lo scorso novembre, uccidendo quattro persone. Più di ventimila nordcoreani si sono rifugiati in Corea del Sud dalla fine della guerra civile del 1950-53.