• Mondo
  • giovedì 13 Gennaio 2011

Le inondazioni in Brasile, anche

Le intense piogge degli ultimi giorni hanno causato frane e smottamenti, si contano almeno 335 morti

Le piogge intense degli ultimi giorni hanno causato inondazioni e frane di fango in una estesa area nel sud-est del Brasile. Secondo le autorità dei centri abitati colpiti, Nova Friburgo, Teresopolis e Petropolis, le alluvioni avrebbero fino a ora causato la morte di almeno 335 persone, ma si teme che il numero complessivo possa salire ulteriormente nel corso delle prossime ore, quando i soccorsi raggiungeranno le aree rimaste ancora isolate. Ci sono centinaia di dispersi e a causa del cattivo tempo le operazioni di soccorso vanno spesso a rilento.
https://www.youtube.com/watch?v=zOF-5LpJyKY
Nella zona montagnosa, che si trova a nord di Rio de Janeiro, sono impegnati circa 800 soccorritori e la marina militare brasiliana ha offerto la propria assistenza, mettendo a disposizione elicotteri e altro materiale per gestire l’emergenza. Le frane di fango hanno invaso le strade e distrutto numerose abitazioni.

Si scava tra le macerie, spesso a mani nude, nella speranza di trovare ancora qualcuno in vita. Le frane e gli smottamenti hanno interrotto le strade e le linee elettriche. Nelle città colpite dalle alluvioni manca anche l’acqua potabile.
https://www.youtube.com/watch?v=eTvjVlvMAhA
A Teresopolis il fiume ha superato gli argini inondando la città, mentre parte della collina è franata sempre a causa delle intense piogge. Nelle ultime 24 ore le precipitazioni hanno raggiunto i 144 millimetri, superando in un solo giorno la media solitamente registrata in tutto il mese di gennaio.