• Italia
  • sabato 11 dicembre 2010

La Porsche Cayenne del sottosegretario Belsito

La parcheggia nei posti riservati della questura di Genova, e gli agenti protestano

Il Secolo XIX segnala oggi una nuova puntata di una polemica che si trascina a Genova da qualche giorno, per via della Porsche Cayenne del sottosegretario alla Semplificazione, il leghista Francesco Belsito.

Il Silp, sindacato degli agenti di polizia che fa capo alla Cgil, non sembra avere alcuna intenzione di mollare, sul caso della Porsche Cayenne del sottosegretario alla Semplificazione, Francesco Belsito (Lega Nord), che viene parcheggiata davanti alla questura di Genova, nonostante «la mancanza di spazi adeguati per poter parcheggiare le auto di servizio per poter lavorare».
Dopo avere denunciato quello che viene visto come un “abuso”, e avere avuto, attraverso le pagine del Secolo XIX, spiegazioni in merito da parte del questore, Filippo Piritore, sul fatto che «il sottosegretario è autorizzato per motivi di sicurezza» (forse in relazione alle minacce da lui ricevute negli ultimi tempi), il Silp-Cgil passa al contrattacco.

(continua a leggere sul sito del Secolo XIX)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.