Gli inediti di Michael Jackson sono falsi, dice sua madre

Secondo la famiglia sarebbero vecchi campioni della sua voce mixati a brani cantati da qualcun altro

La Sony nega le accuse e difende l'autenticità dei brani

Il prossimo 14 dicembre uscirà il primo disco postumo di Michael Jackson, Michael, e oggi è stato diffuso online il primo singolo, Breaking news. La madre del cantante, in un’intervista che andrà in onda al programma di Oprah Winfrey, ha accusato la casa produttrice Sony Music di aver inserito nel disco diverse canzoni false.

I pezzi sarebbero stati registrati nel 2007, quando Jackson viveva in New Jersey insieme alla famiglia Cascio. Secondo la madre Katherine, il produttore Eddie Cascio avrebbe aggiunto elementi alle canzoni consegnando brani falsi a Sony. Anche il padre Joseph e i due figli, Paris e Prince, affermano che la voce nelle tracce non sarebbe sempre quella di Jackson, e della stessa opinione è il nipote TJ, figlio del fratello, che sul proprio account Twitter ha scritto “Linee vocali mescolate in maniera ingannevole a campioni presi da vecchi pezzi di MJ, non mi fregheranno mai”.

Il Guardian scrive che poco tempo fa la stessa madre, Katherine, è stata coinvolta in un caso che riguardava una falsa canzone del figlio. Il sito Jackson’s Secret Vault — anche editore del nuovo libro di Katherine, quello che presenterà da Oprah — aveva pubblicato Opis None, un pezzo definito come “autentico e inedito, per i fan dalla signora [Katherine] Jackson”. I fan si sono però accorti immediatamente che si trattava di un semplice remix di un vecchio pezzo, e il sito si è scusato chiarendo che si trattava di un remix e specificando che “non è stato diffuso dalla signora Jackson”.

Sony ha già risposto alle accuse, affermando di essere completamente certa dell’autenticità dei pezzi, dopo una serie di ricerche e di testimonianze ottenute da chi era presente in studio al momento della registrazione.