• Politica
  • Questo articolo ha più di dodici anni

Oplà, il simbolo di Futuro e Libertà

Luminoso e splendente, un po' "supermercato", già criticata la vistosa presenza del nome di Fini

Oggi nella sede romana della fondazione FareFuturo è stato presentato il simbolo di Futuro e Libertà, il partito nato dalla scissione dei finiani dal Popolo della Libertà. All’interno del simbolo campeggia il nome del leader Gianfranco Fini, con una scritta bianca su sfondo azzurro. Nella parte inferiore, colorata di verde, compare invece il nome del partito. Infine, l’immancabile tricolore fa capolino nella parte inferiore destra.

«Questo simbolo è anche nei suoi colori la speranza dell’Italia» hanno spiegato i finiani durante la presentazione. Il nuovo segno di riconoscimento di Futuro e Libertà sarà utilizzato a partire dalla convention di Perugia prevista per il 6 e 7 novembre che sancirà la nascita del nuovo partito. Sul sito di Generazione Italia impazzano già lodi e critiche, soprattutto alla vistosa presenza del nome di Fini.