• Italia
  • domenica 31 Ottobre 2010

Granata contro tutti

Il testo sull'appoggio esterno al governo e il ritiro dei ministri che sta innervosendo tutti

Fabio Granata ha pubblicato sul suo blog alle 19 domenica un post in cui annuncia che dopo il prossimo weekend Futuro e Libertà dovrà fornire al governo solo un appoggio esterno sul programma e ritirare i suoi ministri. Ma le anticipazioni date alle agenzie qualche ora prima avevano già agitato il centrodestra e soprattutto lo stesso partito di Granata, con una corsa alla dissociazione.

Lo straordinario discorso di Gianfranco Fini all’Adriano ha aperto di fatto, alla vigilia dell’appuntamento di Perugia, una nuova e impegnativa fase nella giovane vita del nostro progetto politico.
Se Fini ha ragione, e ha certamente ragione, a dire che l’Italia è ferma e in profondo declino e che il Governo non è più all’altezza della situazione, dopo Perugia è doveroso e inevitabile immaginare di aprire una fase nuova, nella quale sarà inevitabile e coerente con le nostre posizioni, ritirare la nostra delegazione dal Governo, assicurando soltanto l’appoggio esterno all’esecutivo, al solo fine di affrontare le emergenze reali del paese e le parti condivise del programma.
Su legalità, regole, giustizia non siamo più disposti a cedere di un solo millimetro al cupio dissolvi che sembra caratterizzare l’azione politica di Berlusconi e del Pdl.

(continua a leggere sul blog di Fabio Granata)

“Appoggio esterno solo sul programma” un corno