• Mondo
  • martedì 5 Ottobre 2010

“Catastrofe ecologica”

Le foto del fiume di sostanze chimiche che ha invaso tre province ungheresi

Lunedì era esploso un serbatoio di ossido di alluminio, provocando la morte di quattro persone

Il governo ungherese ha dichiarato lo stato di emergenza per le province di Veszprem, Gyor-Moson-Sopron e Vas, a seguito della fuga di sostanze chimiche tossiche da un serbatoio esploso lunedì scorso, causando la morte di quattro persone. Le sostanze tossiche – soprattutto allumina – hanno già intossicato 120 persone. Le autorità ungheresi hanno parlato di “catastrofe ecologica”.

1 2 Pagina successiva »