• Mondo
  • sabato 4 settembre 2010

Le società di facciata della Blackwater

La compagnia militare privata a cui si affidano gli Stati Uniti voleva nascondere il suo coinvolgimento nei conflitti

La Blackwater ha ricevuto durissime critiche per i suoi metodi, aggressivi e dissuasivi

La Blackwater Worldwide — ora conosciuta con il nome Xe Services — è una compagnia militare privata tra le più importanti e potenti del mondo, il contractor di riferimento del Dipartimento di stato degli Stati Uniti, a cui fornisce un migliaio di ex-militari addestrati ad altissimo livello professionale che vengono impiegati in conflitti come quello iracheno. Tre anni fa la compagnia ricevette durissimi attacchi a causa delle sue controverse politiche di guerra: il 16 settembre 2007 le procedure aggressive e dissuasive dei suoi soldati portarono all’uccisione di almeno 14 civili innocenti a Baghdad. Dopo l’episodio il Dipartimento di stato ha chiesto la revisione delle modalità di lavoro della Blackwater e il Congresso ha aperto un’inchiesta.

Il New York Times, tramite le ammissioni di ex membri della società sotto anonimato, ha ora scoperto che nel corso di questi ultimi tre anni la compagnia avrebbe formato circa 30 società di facciata nel tentativo di ottenere lavori dal governo americano senza che questi fossero direttamente legati al nome (e alla nomea) della Blackwater.

Non è chiaro quante aziende abbiamo poi stretto accordi con il governo, ma almeno tre di loro hanno lavorato con l’esercito degli Stati Uniti o la CIA, secondo ex funzionari del governo e ufficiali dell’azienda. Secondo un funzionario del governo degli Stati Uniti, dal 2001 l’agenzia di intelligence ha pagato 600 milioni di dollari in lavori classificati alla Blackwater e ai suoi affiliati.

Molte delle aziende coinvolte hanno sede in paradisi fiscali, e servivano alla Blackwater per tenere nascosto il suo coinvolgimento nelle collaborazioni con il governo. Il senatore democratico del Michigan Carl Levin ha dichiarato di voler investigare sulla questione, con l’intento di comprendere «perché la compagnia abbia avuto bisogno di crearsi decine di altri nomi». Il Dipartimento di giustizia dovrebbe ora aprire un’inchiesta per stabilire se la Blackwater abbia fuorviato o meno il governo.

In seguito all’incidente di Baghdad in molti hanno criticato la decisione della CIA di continuare a lavorare (in questo caso alla luce del sole) con la Blackwater, come nell’accordo da 100 milioni di dollari in cambio della difesa alle basi dell’agenzia in Afghanistan. La CIA si è sempre difesa sostenendo che il suo dovere primario fosse la sicurezza degli agenti.

«Chiediamo loro di operare entro i limiti della legge; sono supervisionati dai funzionari CIA; e gli standard della loro condotta sono altissimi.»

Il Congresso ha iniziato a indagare sulle società affiliate della Blackwater circa un anno fa, dopo l’uccisione di due afghani per mano dei soldati della compagnia. Gli ufficiali dell’esercito americano hanno poi dichiarato, in un’udienza al senato, di non avere idea che dietro alla Pentagon — una delle società a cui avevano appaltato la sicurezza in Afghanistan — ci fosse la Blackwater.