• TV
  • mercoledì 16 Giugno 2010

Mentana a La7, direttore del Tg

Manca ancora la firma, ma emittente e futuro direttore sono ormai a un passo dall'ufficializzare l'accordo

Il nuovo incarico arriva a 16 mesi di distanza dalla rottura mai recuperata con Mediaset

A quanto pare Enrico Mentana sarà il nuovo direttore del Tg La7. Al momento il diretto interessato preferisce non confermare la notizia, ma da diverse ore la possibilità di un cambio alla direzione del telegiornale dell’emittente controllata da Telecom sembra essere molto concreta. Alla domanda sul suo nuovo incarico, Mentana ha risposto laconico lasciando poco spazio a chi lo intervistava per l’ANSA: «Al momento non ho firmato nulla». Stessa linea anche per i responsabili della rete televisiva: «La7 non commenta le indiscrezioni».

Il giornalista potrebbe dunque diventare direttore del telegiornale a circa 16 mesi di distanza dalla rottura con Mediaset, che lo aveva portato a rassegnare le dimissioni e ad abbandonare la conduzione del programma di approfondimento giornalistico Matrix, ora condotto da Alessio Vinci.

Il Comitato di redazione del Tg La7 dice di non aver ancora ricevuto alcuna informazione dall’azienda sul possibile arrivo del nuovo direttore. Mentana dovrebbe comunque sostituire Antonello Piroso, che potrebbe rimanere nella testata per curare programmi e speciali. Ma sono tutte illazioni. Notizie più certe si avranno probabilmente mercoledì prossimo, quando i vertici La7 presenteranno il nuovo palinsesto dell’emittente.

Gad Lerner non nasconde a Repubblica l’ottimismo per la notizia:

«Se è vero che arriverà Mentana, per La7 è una notizia bellissima. Mi auguravo che venisse già nel 2009, ora la squadra dell’informazione diventa fortissima. Insieme a Ilaria D’Amico, Lilli Gruber, Daria Bignardi, Luca Telese, allo stesso Piroso che può dare un grande contributo da conduttore, la rete guidata da Tombolini può crescere ancora».

I primi contatti tra la rete ora controllata da Telecom ed Enrico Mentana risalgono in realtà al maggio del 2001. All’epoca la rete televisiva era pronta per affrontare i primi passi dopo il cambio di marchio (prima era Telemontecarlo) e mirava a una struttura per l’informazione forte guidata da un volto di punta. Dopo lunghe trattative, Mentana decise di rimanere alla direzione del Tg5, testata che aveva contribuito a creare egli stesso nel 1992.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali