Finali alternativi di film famosi

10 scene conclusive che non abbiamo visto o non avremmo dovuto vedere, da E.T. a Blade Runner, da Titanic agli Uccelli

Il finale di un film rappresenta, oltre che una sua parte fondamentale, la conclusione e la somma di una storia e il modo di salutare il pubblico, di mettere un punto o di aprire un’ulteriore parentesi, di svelare una verità o di insinuare un dubbio, di far crollare tutte le certezze costruite fino a quel momento o di costruirne altre nell’immaginario dello spettatore. È capitato a tutti di essere catturati dalla tensione di un film e di esserne rimasti poi delusi alla fine, di vedere confermate le proprie attese con un happy ending o di rimanere turbati o scioccati da epiloghi cruenti o totalmente inaspettati (avete presente come finisce Il sesto senso? O I soliti sospetti?). La storia del cinema è piena di aneddoti sui finali alternativi o sulle scene eliminate, su come avrebbero potuto cambiare il senso di un film e la ricezione da parte del pubblico.

Con la diffusione dei DVD è diventata prassi inserire nei contenuti speciali il o i finali alternativi di un film, che possono essere stati eliminati per diversi motivi: per scelta del regista, della casa di produzione che magari l’ha giudicato troppo poco commerciale, o come conseguenza delle reazioni del pubblico alle proiezioni speciali che, soprattutto negli Stati Uniti, precedono l’uscita di un film nelle sale (chiamate screen test). Il sito Flavorwire, dopo la pubblicazione della sceneggiatura del finale originale di Shining di Stanley Kubrick da parte del blog The Overlook Hotel, ha deciso di stilare una lista di finali alternativi di dieci film molto famosi. Attenzione: la lista contiene ovviamente degli spoiler.

 

Mostra commenti ( )