18 anni di pubblicità su internet

di Michele Prevato – @Mutus_party

La pubblicità online compie 18 anni ed è ora di guardare oltre. Come disse Bill Bernbach ai suoi tempi, parlando di annunci stampa: “Our problem is they don’t even hate us. They are just bored with us”. E a noi vengono in mente tutti i banner che scorrono indifferenti davanti ai nostri occhi.

Per questo qualcuno ha pensato che sia ora di provare a re-immaginarla.
Che cosa succederebbe se le più famose pubblicità degli anni 60 e 70 fossero concepite oggi? Da questa domanda nasce Project Re:Brief un esperimento voluto e finanziato direttamente da Google.

Ecco allora l’idea. Ripensare quattro spot memorabili: quello di Alka Seltzer I can’t believe I ate the whole thing, quello della Coca Cola Hilltop, della Volvo Drive it like you hate it, e quello di Avis We try harder e ricontestualizzarli ai giorni nostri. Per farlo Google ha proposto ai creatori degli spot originali di partecipare all’esperimento.

Le nuove campagne sono state sviluppate da un team di smanettoni e di creativi esperti in big ideas con l’obiettivo di mostrare il potenziale creativo che oggi i nuovi contesti digitali possono offrire. Al momento i progetti già remastered sono Coca Cola e Volvo, e integrano i diversi strumenti di Google (dalle mappe, alla posta, a YouTube).

Il senso di questa operazione non è tanto ripescare i grandi successi del passato, quanto ampliare gli orizzonti nell’uso creativo dei mezzi digitali. Ma soprattutto ricordarci che, come diceva un famoso pianista sull’oceano: “Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia da raccontare e qualcuno a cui raccontarla”.

E come ogni buona storia merita, questo è il trailer del documentario che ne verrà:

Per chi vuole, ne parla anche il New York Times qui.

Mostra commenti ( )