Oche e galli in Campidoglio (ma questa volta insieme)

Non si può dire che certe proteste manchino di creatività. Ieri oche e altri animali sono stati portati in piazza San Marco, a pochi metri dalla scalinata del Campidoglio, per protestare contro la messa sotto sequestro di alcuni orti in zona Tor Cervara.

L’associazione Dhuumcatu spiega nel proprio comunicato che i campi erano stati occupati due anni fa, ed era stato avviato un orto urbano con l’allevamento di alcuni animali da cortile. A marzo, però, è arrivato il sequestro, e anche la chiusura dell’acqua:

Nonostante questo, i lavoratori non si sono piegati, continuando ad irrigare, con i secchi, i loro piccoli orti di pomodori e le verdure di stagione. Mentre la natura, che non segue i tempi della politica, continua a fare il suo corso: gli animali continuano a partorire agnelli e pulcini, e la produzione di uova è aumentata di 600 unità.

I manifestanti hanno ottenuto che una delegazione sarà ricevuta nei prossimi giorni.