È uscito il trailer del nuovo film di Wes Anderson, “Isle of dogs”

È uscito il trailer del nuovo film di Wes Anderson, "Isle of dogs"

Sarà un film d’animazione in stop-motion, come già Fantastic Mr. Fox: racconta la storia di un ragazzo che vuole ritrovare il suo cane, spedito su un’isola deserta insieme a tutti quelli della sua specie. La lista dei doppiatori della versione originale è piena di attori famosi come Edward Norton, Frances McDormand, Bryan Cranston, Bill Murray, Jeff Goldblum e Greta Gerwig. Isle of dogs uscirà nei cinema americani il 23 marzo 2018, ma non ha ancora una data d’uscita italiana.

Makkox ha imparato che su Star Trek non si scherza 🖖

Makkox ha imparato che su Star Trek non si scherza 🖖

Nel suo programma satirico Skroll che va in onda su La7 prima del telegiornale della sera, e che è una raccolta tematica di video presi da Internet, Makkox (Marco Dambrosio) ha dedicato parte di una puntata al fenomeno dei fan di Star Trek, mostrando il video di una youtuber che spiegava la scienza che c’è dietro la famosa serie fantascientifica.

Trovando la spiegazione molto lunga e prolissa, e forse esagerata per una serie di fantascienza, Makkox ha aggiunto in sovrimpressione alcuni video, molto popolari sui social, di “atleti” cinesi che si prendono a vicenda a calci i genitali o che li colpiscono con le rocce, in una peculiare variante delle arti marziali. Il fatto di prendere in giro la spiegazione scientifica e i trekker, gli appassionati di Star Trek molto affezionati alla loro serie, non è piaciuto a molti e su Twitter è nato l’hashtag “La7chiediscusa”. Makkox ha pubblicato questo video di scuse, a modo suo. Lunga vita e prosperità.

Il tweet del Barcellona a favore del referendum indipendentista in Catalogna

Il tweet del Barcellona a favore del referendum indipendentista in Catalogna

Dopo gli arresti e le perquisizioni eseguiti stamattina dalla Guardia civile spagnola negli edifici del governo catalano, la squadra di calcio del Barcellona – una delle più forti e famose al mondo – ha diffuso un comunicato stampa in cui appoggia la decisione della Catalogna di tenere il referendum per l’indipendenza, nonostante sia stato vietato dalle autorità spagnole. Nel comunicato, il Barcellona spiega di stare dalla parte «della democrazia, della libertà di espressione e del diritto all’autodeterminazione», e condanna «ogni atto che può limitare l’esercizio di questi diritti».

Il Barcellona e i suoi tifosi sono storicamente solidali alla causa catalana. La nazionale di calcio della Catalogna, che non è riconosciuta ufficialmente dalla FIFA ma che si raduna ogni anno per un’amichevole, è composta perlopiù di giocatori provenienti dalla prima squadra e dalle giovanili del Barcellona.

Nuovo Flash