No, quel bambino non ha ricevuto il Mein Kampf al posto di Minecraft a Natale

No, quel bambino non ha ricevuto il Mein Kampf al posto di Minecraft a Natale

Sta circolando molto su Internet il video di un bambino che per Natale, dopo che aveva chiesto al nonno in regalo il videogioco Minecraft, riceve invece il “Mein Kampf”, il libro del 1925 di Adolf Hitler che si pronuncia in modo simile (“Maincraft” – “Maincampf”). Il video è stato realizzato dal comico francese Yann Stoltz e pubblicato su Instagram il 25 dicembre; da allora è stato ripreso prima su Twitter e poi su Facebook da account che pubblicano contenuti virali, e condiviso fuori dal suo contesto, senza citare la fonte.

Il video è diventato così popolare che molti giornali, anche italiani, ne hanno scritto senza specificare che fosse un video comico. In un’intervista al sito francese 20 Minutes il comico ha spiegato che non pensava qualcuno lo avesse preso per vero, e ha dato la colpa a chi lo ha ripreso senza specificare che era lui l’autore: «Era ovviamente una cazzata, uno scherzo, una messinscena», ha detto Stoltz, che ha anche aggiunto che presto ripubblicherà il video su Facebook, dopo che il social network glielo aveva rimosso per “incitamento all’odio”.

Il video di un koala che beve dalla borraccia di una ciclista per il gran caldo in Australia

Il video di un koala che beve dalla borraccia di una ciclista per il gran caldo in Australia

In questi giorni in Australia fa molto caldo – in tutti gli stati del paese sono stati superati i 40°C – ed è naturalmente un problema anche per molti animali. Tre giorni fa una donna che stava facendo un giro in bicicletta sulle colline vicino ad Adelaide, nello stato dell’Australia Meridionale, ha visto un koala fermo in mezzo alla strada. Si è fermata per spingere l’animale fuori dalla carreggiata per evitare che fosse investito, ma il koala le è andato incontro: «evidentemente aveva molta sete», ha raccontato la donna a CNN. Heusler quindi gli ha dato da bere, riprendendolo mentre beveva dalla borraccia in un video che sta circolando molto online.

View this post on Instagram

There were about a dozen cyclists around me watching this (all men) and several commented that it was genuinely the best thing they’ve witnessed. What a truly wonderful experience. Check out my previous posts this morning for explanation. : : : #cyclingtips #cycling #roadcycling #roadbike #roadbikelife #lifeonabike #travelbybike #cyclingphotography #cycleshots #rideyourbike #instacycle #veloclub #cyclinglife #fromwhereride #switchbacks #roadslikethese #cyclingpassion #cyclingworld #whenindoubtpedalitout #womenonbikes #womenriders @cyclingtips @veloclub.cc @iamspecialized @iamspecialized_wmn @womenridebikes #rideadelaide #radelaide #adelaide #adelaidehills #southaustralia #koala #koalabear #koalabears #australia

A post shared by Lulu (@bikebug2019) on

Dopo aver bevuto sia l’acqua della borraccia di Heusler che quella della borraccia del suo compagno, il koala si è lasciato spostare via dalla strada.

View this post on Instagram

PHOTO OF THE DAY ??? Australian Koala Bears ? suffering severe thirst in a heatwave. This Koala walked right up to me as I was descending and climbed up onto my bike while I gave him water. BEST THING TO HAPPEN TO ME ON A RIDE EVER. : : : #cyclingtips #cycling #roadcycling #roadbike #roadbikelife #lifeonabike #travelbybike #cyclingphotography #cycleshots #rideyourbike #instacycle #veloclub #cyclinglife #fromwhereride #switchbacks #roadslikethese #cyclingpassion #cyclingworld #whenindoubtpedalitout #womenonbikes #womenriders @cyclingtips @veloclub.cc @iamspecialized @iamspecialized_wmn @womenridebikes #rideadelaide #radelaide #adelaide #adelaidehills #southaustralia #koala #koalabear #koalabears #australia

A post shared by Lulu (@bikebug2019) on

Il profilo di Sharon Stone su un’app per incontri era stato chiuso

Il profilo di Sharon Stone su un'app per incontri era stato chiuso

L’attrice americana Sharon Stone si è lamentata su Twitter del fatto che il suo profilo su Bumble, un’app per incontri pensata per essere il più accogliente possibile per le donne, fosse stato chiuso: «Alcuni utenti lo hanno segnalato dicendo che non era possibile che si trattasse davvero di me!».

Dopo tre ore Clare O’Connor, direttrice della divisione editoriale di Bumble, ha risposto a Stone dicendole che il suo profilo era stato sbloccato e che non sarà più bloccato in futuro.

Nuovo Flash