Ci siamo passati tutti

Ci siamo passati tutti

Sarà capitato a tutti, uscendo di casa negli ultimi mesi, di aver chiuso la porta, aver controllato di avere chiavi-cellulare-portafoglio (e magari pure gli occhiali o gli occhiali da sole) e avviarsi con convinzione verso la propria meta. Ricordandosi soltanto dopo di quell’altra cosa ormai necessaria: la mascherina.

Per un evento organizzato il 14 luglio – in cui in Francia si si ricorda la presa della Bastiglia, evento simbolo della Rivoluzione del 1789 – Agnès Pannier-Runacher, viceministra e con delega all’Industria, è scesa da un’auto accorgendosi subito dopo di esserne sprovvista perché l’aveva dimenticata in auto immediatamente ripartita, preoccupandosene molto. Sono comunque riusciti a trovargliene una.

La nuova opera di Banksy, sul coronavirus

La nuova opera di Banksy, sul coronavirus

L’artista Banksy ha pubblicato su Instagram le immagini di una sua nuova opera. È stata realizzata in uno dei vagoni della metropolitana di Londra e ha a che fare sia con i ratti – spesso presenti nelle sue opere – che con il coronavirus e le mascherine. Ci sono infatti un ratto che usa una mascherina come paracadute e un altro che starnutisce, diffondendo così una sorta di liquido bluastro. Alla fine c’è anche un riferimento alla canzone “Tubthumping” dei Chumbawamba, quella di “I get knocked down”. Il video mostra anche come e quando è stata realizzata l’opera.

View this post on Instagram

. . If you don’t mask – you don’t get.

A post shared by Banksy (@banksy) on

Bolsonaro è stato beccato da un uccello durante la quarantena

Bolsonaro è stato beccato da un uccello durante la quarantena

Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro, che si trova in quarantena nel palazzo presidenziale di Brasilia dopo essere risultato positivo al coronavirus, è stato beccato da un uccello mentre tentava di dargli da mangiare. Bolsonaro, come mostrano le foto pubblicate da diversi giornali brasiliani, stava cercando di dare da mangiare a uno dei tanti nandù (uccelli simili agli struzzi) che abitano i giardini del palazzo presidenziale, quando uno di questi lo ha beccato.

Bolsonaro è risultato positivo al coronavirus il 7 luglio, dopo che per mesi aveva cercato di sminuire la gravità dell’epidemia nel paese, paragonando il virus a una semplice influenza e continuando a partecipare a eventi pubblici senza indossare la mascherina e senza mantenere la distanza di sicurezza con le altre persone. Lunedì 13 luglio ha detto di essersi sottoposto a un nuovo test, i cui risultati dovrebbero essere diffusi nella giornata di oggi.

Nuovo Flash