Trump ha sbagliato a colorare la bandiera degli Stati Uniti?

Trump ha sbagliato a colorare la bandiera degli Stati Uniti?

Ieri Donald Trump ha visitato il Nationwide Children’s Hospital, un ospedale per bambini a Columbus, in Ohio. A un certo punto si è seduto a un tavolino e si è messo a colorare una bandiera degli Stati Uniti. In una foto diffusa dai profili social ufficiali del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani (HHS) si vede davanti a Trump una foglio con disegnati i contorni della bandiera, da colorare. Una delle strisce è colorata di blu, un colore che nella bandiera statunitense è usato solo come sfondo delle stelle bianche (una per ogni stato). Le strisce, che rappresentano le 13 colonie che si dichiararono indipendenti dall’impero britannico, sono rosse e bianche.

Gepostet von U.S. Department of Health and Human Services am Freitag, 24. August 2018

Non c’è un video che mostri il momento in cui Trump colora la bandiera davanti a sé, ma ci sono alcune foto, diffuse dalle agenzie fotografiche Associated Press e Getty Images, che mostrano Trump intento a colorare la striscia rossa. Non è chiaro quindi se abbia davvero sbagliato lui ad usare il blu.

(AP Photo/Evan Vucci)

In Serie A questo gol sarebbe stato annullato

In Serie A questo gol sarebbe stato annullato

La partita di Premier League fra Wolverhampton e Manchester City è stata sbloccata al 60esimo minuto da un gol di Willy Boly, difensore francese del Wolverhampton. Se la partita si fosse giocata in Serie A, però, il gol di Boly sarebbe stato annullato grazie al VAR: dal replay si vede chiaramente che Boly spinge la palla in rete con la mano. Per di più, un suo compagno di squadra che sfiora la palla prima di lui – e che quindi viene considerato parte dell’azione – era probabilmente partito in fuorigioco. Entrambi i falli erano piuttosto difficili da vedere a occhio nudo.

A maggio le squadre di Premier League avevano deciso di rinviare l’introduzione del VAR in campionato, inizialmente prevista per questa stagione. Da circa un anno il VAR viene comunque sperimentata nella FA Cup, l’equivalente inglese della Coppa Italia.

La grande pubblicità di Nike a Torino per Cristiano Ronaldo

La grande pubblicità di Nike a Torino per Cristiano Ronaldo

In questi giorni, sulla facciata di un edificio in piazza Vittorio Veneto a Torino, è apparsa una nuova pubblicità di Nike, che riguarda Cristiano Ronaldo, il nuovo attaccante della Juventus. Nel cartellone non ci sono né immagini né ritratti di Ronaldo, che non viene nemmeno citato per nome, ma solo l’elenco dei record raggiunti nei suoi sedici anni di carriera fra Sporting Lisbona, Manchester United e Real Madrid. L’elenco si conclude con una frase colorata in oro: “Ora dimentica tutto, e ricomincia”. Dopo l’esordio di sabato scorso a Verona contro il Chievo, Ronaldo è atteso sabato sera all’Allianz Stadium di Torino per la prima partita casalinga della Juventus in questa stagione, che giocherà contro la Lazio.

Nuovo Flash