Il nuovo trailer del sequel di Trainspotting

Il nuovo trailer del sequel di Trainspotting

Sony Pictures ha diffuso un nuovo trailer di T2: Trainspotting, il sequel del famoso film di Danny Boyle del 1996, tratto dall’omonimo libro di Irvine Welsh. Il nuovo film è ambientato circa 20 anni dopo i fatti raccontati in Trainspotting e riprende la storia dei personaggi principali: Mark Renton (Ewan McGregor), Spud (Ewen Bremner), Sick Boy (Jonny Lee Miller) e Francis Begbie (Robert Carlyle). Anche T2: Trainspotting è stato diretto da Danny Boyle, ed è a sua volta liberamente ispirato a Porno, il sequel del primo romanzo di Irvine Welsh.

Emma Watson ha nascosto dei libri nella metro di Londra

Emma Watson ha nascosto dei libri nella metro di Londra

Emma Watson, attrice e attivista britannica, ha lasciato alcune copie del libro Mom and Me and Mom, della scrittrice afroamericana Maya Angelou, nelle stazioni della metropolitana di Londra. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con Books on the Underground, un gruppo che dal 2012 distribuisce libri in giro per la metropolitana affinché i pendolari possano trovarli, leggerli, e abbandonarli di nuovo una volta finiti. Ciascuna copia di Mom and Me and Mom contiene anche una nota scritta da Watson che incoraggia a leggere il libro e a lasciarlo di nuovo sulla metro una volta concluso.

Una foto pubblicata da Emma Watson (@emmawatson) in data:

When @emmawatson makes your day with secret books on the tube #booksontheunderground #oursharedshelf

Una foto pubblicata da Jenny (@jennnnysymonds) in data:

Una battuta dei Simpson è finita in una mostra su Yoko Ono

Una battuta dei Simpson è finita in una mostra su Yoko Ono

Nell’episodio della quinta stagione dei Simpson “Il quartetto vocale di Homer” – dove si racconta la storia dei Re Acuti, il gruppo di Homer, Apu, Barney e Skinner – compare Yoko Ono, la famosa artista giapponese che fu moglie di John Lennon. Nei Simpson Ono, conosciuta per essere un’artista concettuale e di avanguardia, ordina alla taverna di Bo «una singola prugna, galleggiante nel profumo, servita in un cappello da uomo» (e Bo gliela serve subito). Nella mostra Yoko Ono: One More Story …in corso al Museo d’Arte di Reykjavik, in Islanda, l’artista Ragnar Kjartansson ha riprodotto quella prugna in quel profumo in quel cappello in una scultura. Non è chiaro se Ono sappia o meno della scultura: qualcuno ha suggerito che quella di Kjartansson sia una sorta di presa in giro, qualcun altro che Ono lo sappia e sia stata al gioco.

Nuovo Flash