Il video del controverso rigore in Juventus-Milan

Il video del controverso rigore in Juventus-Milan

L’anticipo della 28esima giornata di Serie A fra Juventus e Milan è stato deciso da un rigore assegnato al 94esimo dall’arbitro Davide Massa, quando la partita era sull’1-1. Il rigore è stato assegnato perché su un cross di Stephan Lichtsteiner dalla fascia destra, il difensore del Milan Mattia De Sciglio ha toccato la palla con il braccio sinistro: De Sciglio era a circa due metri, e si sta molto discutendo se la distanza fosse sufficiente perché avesse il tempo di spostare il braccio (che però era effettivamente molto largo, e ha ostruito il passaggio della palla). Il successivo rigore è stato poi segnato da Paulo Dybala. La partita è finita pochi secondi dopo: la Juventus ha vinto 2-1, e ora ha 11 punti di vantaggio sulla Roma seconda in classifica (rispetto alla quale però ha giocato una partita in più).

La prossima volta che fate un’intervista via Skype chiudetevi in camera a chiave

La prossima volta che fate un'intervista via Skype chiudetevi in camera a chiave

Questa mattina Robert E. Kelly, professore di relazioni internazionali che lavora in Corea del Sud, stava parlando della complicata situazione del paese, collegato via computer con la BBC da casa suaPoi però è successo che nella stanza dove si trovava è entrata sua figlia: Kelly non si è accorto dell’ingresso della figlia, l’intervistatore gli ha fatto notare la cosa e lui ha cercato di farla andare via, continuando a parlare. Poi la bambina ha fatto cadere qualcosa, poi è entrato un altro bambino, un po’ più vivace e rumoroso. A quel punto è arrivata anche una donna – probabilmente la madre dei bambini – e, cercando di stare bassa per non farsi vedere dalla telecamera, ha provato a portare via i bambini, facendo a sua volta un gran rumore e creando molto scompiglio alle spalle del compostissimo Kelly.

https://twitter.com/JOE_co_uk/status/840165524038377472

Il dito medio di Beatrice Vio per Alessandro Cattelan

Il dito medio di Beatrice Vio per Alessandro Cattelan

Il 9 marzo Beatrice Vio, la schermitrice che ha vinto la medaglia d’oro nel fioretto alle scorse Paralimpiadi, ha mostrato come funzionano le sue nuove mani a un evento di Sorgenia. Le nuove protesi, ha spiegato Vio, sono in fibra di carbonio, le dita si muovono individualmente e sono compatibili con gli schermi touch. È lei a governarne i gesti (che si programmano attraverso un’app), che rispondono ai movimenti del muscolo dell’avambraccio:

Con la app insegno i movimenti alla mano. Come tenere la penna per scrivere. Gli ho detto: quando ti dò questo impulso con i muscoli dell’avambraccio, tu mi chiudi queste dita e non me le fai usare, queste altre le chiudi al 70 per cento e l’unico dito che devo muovere è il pollice.

Tra i gesti specifici che può fare con le nuove protesi, ce n’è uno che ha poi mandato – per scherzo – ad Alessandro Cattelan.

Un post condiviso da Alessandro Cattelan (@alecattelan) in data:

Nuovo Flash