Il sito di Netflix con le classifiche delle cose più viste su Netflix

Il sito di Netflix con le classifiche delle cose più viste su Netflix

Dal 16 novembre Netflix ha aperto un nuovo sito che serve a mostrare quali sono, settimana dopo settimana, i contenuti più popolari a livello globale e anche le singole classifiche di oltre 90 paesi, compresa l’Italia. Sul sito è inoltre possibile vedere quali sono a livello globale i contenuti più visti nei loro primi 28 giorni di trasmissione e anche quali sono stati, settimana per settimana e a livello globale, i contenuti più visti tra quelli non in inglese: al momento, al primo posto mondiale tra i film non in inglese c’è l’italiano Yara e tra le serie è ancora prima la sudcoreana Squid Game, che solo tra l’8 e il 14 novembre ha messo insieme un totale di oltre 42 milioni di ore di visione complessive. Da qualche tempo, infatti, per le sue “Top 10” Netflix conta le ore di visione e non più il numero di persone che ne avevano visto almeno l’inizio.

Le nuove classifiche saranno pubblicate ogni martedì e Netflix spiega che si baseranno «sulle ore di visione registrate dal lunedì alla domenica della settimana precedente», e che le serie saranno divise per stagioni.

Continueranno comunque a essere disponibili, dentro ai profili Netflix di ogni utente, le “Top 10” giornaliere che Netflix aveva introdotto nel 2020 e che d’ora in poi saranno elaborate in base alle ore di visione. Secondo Netflix è infatti «un indice affidabile della popolarità di un titolo, oltre che della soddisfazione generale degli utenti, fattore importante per la fidelizzazione degli abbonati». Tutto ciò nonostante sia evidente che favorisca i contenuti lunghi, perché fatti da più ore. Per i più curiosi sul nuovo sito “Top 10” Netflix ha pubblicato qui un po’ di informazioni in più sulle sue nuove liste.

I festeggiamenti dopo l’ultima gara in MotoGP di Valentino Rossi

I festeggiamenti dopo l'ultima gara in MotoGP di Valentino Rossi

Valentino Rossi ha corso oggi in Spagna – sul circuito Ricardo Tormo, vicino a Valencia – la sua ultima gara in MotoGP (che è stata vinta da Francesco Bagnaia e in cui lui è arrivato decimo). Più che la gara, in questo caso ci si ricorderà del dopogara, dedicato a celebrare Rossi, che a 42 anni ha terminato la sua ventiseiesima e ultima stagione nel Motomondiale e la ventesima in MotoGP, vincendo in totale 89 Gran Premi e andando sul podio 199 volte.

Il video della lite tra Ghali e Salvini allo stadio durante Milan-Inter

Il video della lite tra Ghali e Salvini allo stadio durante Milan-Inter

Domenica sera, durante la partita di calcio tra Milan e Inter giocata a San Siro, in tribuna d’onore erano seduti a pochi metri uno dall’altro il cantante Ghali e il leader della Lega Matteo Salvini. Come parzialmente mostrato da un video che nelle ultime ore è stato ripreso da diversi siti italiani e come riportato da alcuni presenti, dopo il gol del Milan, la squadra per cui tifa, Ghali si è alzato e ha urlato qualcosa rivolto a Salvini, anche lui milanista. Sembra – ma mancano conferme attendibili e il video non mostra quasi niente – che Ghali abbia insultato Salvini accusandolo di non poter tifare ed esultare per un gol di un giocatore nero, giudicandolo incoerente.

La Lega ha commentato quanto successo con questo comunicato:

«Matteo Salvini è stato aggredito verbalmente da Ghali durante il primo tempo di Milan-Inter di ieri sera. Il leader della Lega era in tribuna con il figlio, e subito dopo il gol del pareggio gli si è avvicinato il rapper in evidente stato di agitazione. Ghali ha urlato una serie di insulti e di accuse farneticanti a proposito dell’immigrazione – cercando di filmarsi col cellulare – ed è stato subito allontanato, tra lo sconcerto degli altri spettatori. La società rossonera si è scusata con Salvini, che sul momento non aveva riconosciuto Ghali né aveva compreso i motivi della sua alterazione».

Ghali non ha per il momento commentato la questione.

Nuovo Flash