La notizia del ritiro dalle scene di Michael Caine è fortemente esagerata

La notizia del ritiro dalle scene di Michael Caine è fortemente esagerata

Nei giorni scorsi era circolata online la notizia non confermata che Michael Caine, uno dei più famosi attori britannici, si fosse ritirato dalle scene. La notizia era stata probabilmente estrapolata da alcune dichiarazioni fatte dallo stesso Caine in occasione del suo ultimo film, Best Sellers, della regista Lina Roessler. Caine – che ha 88 anni – aveva detto di non aver potuto lavorare per due anni a causa di problemi alla schiena e nel frattempo di essersi dedicato alla scrittura. Sabato però è intervenuto dopo essere venuto al corrente delle notizie infondate sul suo conto: «Non sono andato in pensione e non molte persone lo sanno», ha scritto su Twitter.

«Godetevi questo volo storico»

«Godetevi questo volo storico»

Giovedì notte la compagnia aerea Alitalia ha fatto il suo ultimo volo dopo 74 anni di storia: è partito da Cagliari alle 22.36 (con mezz’ora di ritardo rispetto all’orario previsto) ed è atterrato dopo poco più di un’ora all’aeroporto di Roma Fiumicino.

Prima del decollo, il comandante Andrea Gioia ha tenuto un breve discorso, in cui ha definito quella di Alitalia «una storia gloriosa, fatta di assoluta eccellenza aeronautica». Ha anche consigliato ai passeggeri: «Tenetevi da parte la carta d’imbarco, che comunque resterà un piccolo pezzo dell’aviazione italiana».

Quello di giovedì è in realtà l’ultimo volo della società “Alitalia – Società Aerea Italiana S.p.A.”, che ha chiuso definitivamente il 15 ottobre, dopo una lunga storia molto travagliata. La compagnia che l’ha sostituita, ITA, nello stesso giorno ha concluso l’acquisto del marchio (cosa a cui fa riferimento anche il comandante Gioia nel suo discorso), e potrebbe decidere di utilizzare lo stesso nome, anche se per ora il presidente Alfredo Altavilla ha detto che la nuova compagnia si chiamerà ITA Airways.

C’è una nuova canzone di Adele, e ci sarà un nuovo disco

C'è una nuova canzone di Adele, e ci sarà un nuovo disco

La cantante britannica Adele, tra le più famose e di successo degli ultimi dieci anni nel pop mondiale, ha annunciato un nuovo disco, che uscirà il 19 novembre a sei anni dall’ultimo: si chiamerà 30, continuando la tradizione che prevede che i titoli dei suoi album riprendano la sua età durante la loro produzione (è nata nel 1988). “Easy On Me”, pubblicato giovedì, è il primo singolo che anticipa l’album.

È un evento particolarmente importante per l’industria discografica, che peraltro arriva da un paio d’anni molto complicati per via della pandemia che ha interrotto il mercato dei tour. I dischi di Adele sono infatti tra i più venduti di tutti. 21, uscito nel 2011 e che includeva canzoni come “Someone Like You” e “Rolling in the Deep”, è tuttora il disco più venduto del Ventunesimo secolo con oltre 30 milioni di copie. 25, il suo ultimo disco, pubblicato nel 2015, vendette oltre 20 milioni di copie ed è a sua volta tra i primi cinque più venduti dal 2000 a oggi.

I dischi precedenti di Adele peraltro uscirono in un’epoca in cui gli streaming praticamente non esistevano ancora, oppure erano nella fase iniziale della loro espansione. I dati sugli ascolti sulle piattaforme come Spotify o Apple Music sono conteggiati nelle classifiche dei dischi venduti, con particolari sistemi di calcolo che spesso sono criticati e che comunque favoriscono il successo dei singoli rispetto agli album. Sarà perciò interessante, in particolare per l’industria discografica, osservare il risultato di vendite di 30 rispetto ai dischi precedenti.

Nuovo Flash