L’attacco russo al centro commerciale di Kremenchuk, ripreso dalle telecamere di sorveglianza nei paraggi

L'attacco russo al centro commerciale di Kremenchuk, ripreso dalle telecamere di sorveglianza nei paraggi

Martedì mattina è stato pubblicato un video che mostra il momento dell’attacco missilistico russo di lunedì al centro commerciale della città ucraina di Kremenchuk, ripreso dalle telecamere di sorveglianza di un parco nei paraggi. Il parco si trova a circa 400 metri di distanza dal centro commerciale e nel video l’esplosione causata dall’attacco si vede solo sullo sfondo. Ma sono ben visibili le reazioni di panico delle persone che si trovavano nel parco al momento dell’attacco: alcune si sono buttate nell’acqua di un laghetto, altre hanno cercato rifugio dietro gli alberi, e altre ancora hanno solo pensato a scappare.

Nell’attacco sono state uccise 18 persone e 59 sono state ferite: ci sono ancora decine di dispersi, e il numero delle vittime nelle prossime ore potrebbe salire. Secondo le autorità ucraine, al momento dell’attacco nel centro commerciale c’erano circa mille civili. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha definito l’attacco russo «uno degli atti terroristici più spudorati nella storia europea».

Sono passati dieci anni da quel gol di Balotelli contro la Germania

Sono passati dieci anni da quel gol di Balotelli contro la Germania

Dieci anni fa oggi, il 28 giugno del 2012, la Nazionale di calcio giocò una delle partite più belle della sua storia recente, nelle semifinali degli Europei contro una Germania fortissima e favorita per la vittoria del torneo. L’Italia vinse 2-1 con due gol di Mario Balotelli, che giocò una delle sue migliori partite. Ancora oggi si ricorda soprattutto il secondo gol, quello che valse la vittoria: un lancio preciso di Riccardo Montolivo – e uno scatto al momento giusto – permise a Balotelli di presentarsi da solo davanti al portiere tedesco Manuel Neuer, e di segnare con un tiro fortissimo e imparabile sotto l’incrocio dei pali. Balotelli esultò togliendosi la maglietta e rimanendo immobile: diventò uno dei primi meme a circolare sui social network italiani, oltre che all’estero.

Dopo aver battuto la Germania in semifinale, l’Italia perse malamente 4-0 la finale contro la Spagna. Quel gol in semifinale rimane tuttora l’apice della carriera di Balotelli, allora ventunenne, che fra l’altro poche settimane prima aveva vinto la Premier League col Manchester City.

Il concerto dei Rammstein ascoltato da un acceleratore di particelle

Il concerto dei Rammstein ascoltato da un acceleratore di particelle

Il 15 giugno i Rammstein, una famosa band metal tedesca, hanno suonato allo stadio Volkspark di Amburgo, a poco più di due chilometri di distanza dal centro di ricerca Desy, dove si trova un acceleratore di particelle utilizzato per diversi esperimenti scientifici. Uno dei sensori dell’esperimento, installato per osservare le vibrazioni trasversali del suolo, si è decisamente accorto che a poca distanza stava succedendo qualcosa di anomalo. Lo dimostra il grafico condiviso su Twitter dallo stesso centro Desy, che ha scritto ai Rammstein per fare loro i complimenti: il sismometro non aveva mai registrato livelli così alti durante i concerti che si erano tenuti finora allo stadio Volkspark.

Nuovo Flash