Il video con cui Joe Biden ha risposto alle accuse di comportamenti inappropriati

Il video con cui Joe Biden ha risposto alle accuse di comportamenti inappropriati

L’ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden ha risposto in un video su Twitter alle recenti accuse di comportamenti inappropriati rivoltegli da alcune donne. Le donne hanno raccontato che Biden le ha messe a disagio invadendo il loro spazio personale, senza parlare di violenze o molestie sessuali: una ha raccontato che Biden prima di un comizio le mise le mani sulle spalle e le baciò i capelli, un’altra che Biden le prese il volto tra le mani e sfregò il naso col suo.

«Nei prossimi mesi dovrò parlarvi di molte cose, e quindi voglio essere diretto con voi», dice Biden all’inizio del video, probabilmente alludendo a una sua possibile candidatura alle primarie del Partito Democratico in vista delle elezioni del 2020. Biden dice di aver capito le accuse delle due donne e di aver capito che le norme sociali sono cambiate, e promette che in futuro sarà più consapevole nel rispettare lo spazio personale delle persone: «Non ho mai pensato alla politica come qualcosa di freddo e asettico. L’ho sempre pensata come un modo per avvicinarmi alle persone, stringendo mani, mettendo le mani sulle spalle, dando un abbraccio, un incoraggiamento, e ora facendo selfie. Ma ora le norme sociali hanno iniziato a cambiare, e i confini dello spazio personale da tutelare si sono azzerati. E l’ho capito, l’ho capito».

Il teaser trailer di “Joker”, con Joaquin Phoenix

Il teaser trailer di "Joker", con Joaquin Phoenix

È online il teaser trailer di Joker, il film in cui il famoso antagonista di Batman è interpretato da Joaquin Phoenix. Joker è diretto da Todd Phillips e tra i tanti altri ci recita anche Robert De Niro. Come fa notare Empire, a giudicare dal teaser trailer, sembra «un dramma su un intenso personaggio, alla Martin Scorsese, più che un blockbuster sul personaggio di un fumetto». Il film è ambientato nel 1981 e racconta come un certo Arthur Fleck, un comico squattrinato di Gotham City, divenne Joker. Uscirà a ottobre.

Il trailer in inglese

Un video mostra un gruppo di soldati britannici che sparano a una foto di Jeremy Corbyn

Un video mostra un gruppo di soldati britannici che sparano a una foto di Jeremy Corbyn

Su Twitter sta circolando un video girato in Afghanistan in cui alcuni soldati britannici si addestrano in un poligono di tiro sparando a una fotografia di Jeremy Corbyn, leader del Partito Laburista. Il ministero della Difesa britannico ha accertato l’autenticità del video, ha definito il comportamento dei militari coinvolti “inaccettabile” e ha aperto un’indagine. Corbyn è il leader laburista più di sinistra da diversi decenni, ha più volte espresso posizioni pacifiste ed antimilitariste e per questo non è molto apprezzato dalle forze armate britanniche.

Non è la prima volta che militari britannici vengono accusati di atteggiamenti politicamente molto connotati, e nel recente passato l’esercito è stato accusato di tollerare tra i suoi ranghi la presenza di estremisti di destra e di non avere procedure abbastanza scrupolose per evitare infiltrazioni tra i suoi ranghi. Nel 2017, per esempio, si scoprì che quasi una decina di persone affiliate a un’organizzazione terroristica neonazista erano riuscite a farsi arruolare nelle forze armate.

Nuovo Flash