Questa canzone è stata composta da un’intelligenza artificiale imitando i Beatles

Questa canzone è stata composta da un'intelligenza artificiale imitando i Beatles

Un gruppo di ricerca del Sony CSL Research Laboratory ha insegnato ad alcuni sistemi di intelligenza artificiale a comporre canzoni, imitando lo stile di alcuni grandi cantanti e gruppi. Il servizio sperimentale si chiama Flow Machines e impara gli stili musicali analizzando un gigantesco database di canzoni. Questa qui sotto è “Daddy’s Car”, realizzata dall’intelligenza artificiale di Sony sullo stile dei Beatles. Nel 2017 le composizioni prodotte con Flow Machines saranno pubblicate in un disco.

Il ministro Lorenzin e l’oscuramento dei neri

Il ministro Lorenzin e l'oscuramento dei neri

Ad aggiungere un’ulteriore puntata alla imbarazzante saga della campagna ministeriale sul “Fertility Day” che forse sarebbe meglio concludere e seppellire, il ministro Lorenzin ha diffuso un video in cui mostra – a suo dire come attenuante – una versione della campagna incriminata diversa da quella diffusa ufficialmente. La tesi di Lorenzin sembra essere che nella versione dell’immagine che lei aveva avallato le figure dei personaggi “negativi” fossero state sfocate e stilizzate abbastanza da non renderle riconoscibili come di pelle nera (“dà un senso completamente diverso a tutto il volantino”). L’impressione di chi guarda il video e le due campagne confrontate è però che le differenze siano molto meno rilevanti di quanto il ministro annunci; e che “sì, i cattivi erano neri, ma avevamo risolto oscurando i neri” non sia una risposta che migliori molto la sua posizione.

Gigi Hadid ha dato una gomitata in faccia a un uomo che ha cercato di prenderla in braccio

Gigi Hadid ha dato una gomitata in faccia a un uomo che ha cercato di prenderla in braccio

La modella americana Gigi Hadid in questi giorni si trova a Milano per la Settimana della Moda. Mentre usciva dalla sfilata di Max Mara, un uomo le si è avvicinato da dietro e ha cercato di prenderla in braccio. Hadid ha reagito colpendolo con una gomitata in faccia, è riuscita a divincolarsi e voleva inseguirlo, comprensibilmente piuttosto arrabbiata. Era accompagnata dalla sorella Bella Hadid e dalle sue guardie del corpo, che però non sono riuscite a intervenire perché è successo tutto molto velocemente. L’hanno poi trattenuta dall’inseguirlo. Si è poi scoperto che l’uomo era Vitalii Sediuk, un ucraino che gli anni scorsi aveva già fatto cose simili (aveva provato a baciare Will Smith alla prima di Men in Black 3 a Mosca nel 2012, e aveva aggredito Kim Kardashian durante la Settimana della Moda di Parigi, nel 2014, tra le altre).

Nuovo Flash