Il trailer dell’ultima stagione di “House of Cards”

Il trailer dell’ultima stagione di “House of Cards”

È stato diffuso online il trailer completo della sesta e ultima stagione di House of Cards, che avrà come protagonista Robin Wright e non più Kevin Spacey, licenziato da Netflix in seguito alle accuse di molestie sessuali mosse da vari uomini nei suoi confronti. A inizio settembre era uscito un video in cui si vedeva la tomba di Frank Underwood, il personaggio di Spacey; questo nuovo trailer mostra invece cosa farà in sua assenza la moglie Claire, che tra la prima e la quinta stagione aveva già fatto carriera nel governo statunitense. Negli Stati Uniti la serie sarà su Netflix da novembre.

Volete partecipare alla settimana dell’orso grasso?

Volete partecipare alla settimana dell’orso grasso?

Da quatto anni ogni ottobre il parco nazionale e riserva di Katmai, nel sud dell’Alaska, organizza un concorso per scegliere il suo orso più grasso, a cui chiunque può partecipare sulla pagina Facebook. Gli orsi trascorrono l’inverno in letargo e per questo passano l’estate ad accumulare grasso in vista dei mesi freddi; per gli orsi del Katmai ottobre è il mese in cui si raggiunge il peso più elevato. Quando poi gli orsi si svegliano in primavera pesano notevolmente di meno. Il concorso di quest’anno è cominciato il 3 ottobre e finirà il 9 ottobre: ora siamo ai quarti di finale. Per votare dovete seguire la pagina del Katmai e mettere like alle foto degli orsi che vi sembrano più grassi nei prossimi post. Il parco ci ha tenuto a precisare che il concorso non è un esempio di «fat shaming» – la presa in giro e la ridicolizzazione di chi è grasso – nei confronti degli orsi, dato che quelli più grassi sono anche quelli che resisteranno meglio all’inverno.

Saturday’s #FatBearWeek recap:The junk in 32 Chunk’s trunk was heavy enough to carry him over the top. He overtook the…

Gepostet von Katmai National Park & Preserve am Samstag, 6. Oktober 2018

Questi sono i quattro semifinalisti, fotografati in primavera e di recente.

Gipi ha letto i nomi degli oltre 30mila migranti morti nel Mediterraneo, al festival di Internazionale

Gipi ha letto i nomi degli oltre 30mila migranti morti nel Mediterraneo, al festival di Internazionale

Al festival della rivista Internazionale in corso a Ferrara, il fumettista Gipi ha letto i nomi di 34.216 migranti la cui morte è stata accertata nel mar Mediterraneo dal 1993 a oggi. L’evento è durato “solo” 4 ore, ha spiegato Gipi, perché molti migranti sono annotati nei registri a gruppi di 50 o 100 persone, non identificate. L’evento si terrà di nuovo sabato mattina, alle 9.30.

Nuovo Flash