Donald Trump ha autografato alcune copie della Bibbia

Donald Trump ha autografato alcune copie della Bibbia

Venerdì il presidente degli Stati Uniti Donald Trump era in visita con la First Lady Melania Trump in Alabama, lo stato meridionale colpito da una serie di violenti tornado la scorsa settimana. Dopo un incontro in una chiesa trasformata in un centro di accoglienza per sfollati, Trump ha autografato alcune copie della Bibbia per le persone presenti: un comportamento giudicato piuttosto strano sui social network, dove infatti molte persone hanno estesamente commentato e preso in giro l’episodio.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump autografa una Bibbia a Smiths Station, in Alabama. (AP Photo/Carolyn Kaster)

Tim Cook ha trollato Trump cambiando il suo nome su Twitter in “Tim Apple”

Tim Cook ha trollato Trump cambiando il suo nome su Twitter in "Tim Apple"

Poche ore dopo essere stato chiamato per sbaglio “Tim Apple” dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, il CEO di Apple, Tim Cook, ha cambiato il suo nome su Twitter apparentemente per prendersi gioco del lapsus di Trump, molto ripreso e commentato da giovedì 7 febbraio. Il cognome Cook è stato sostituito dal logo di Apple, che è appunto quello di una mela. La modifica è visibile solamente a chi utilizza un iPhone, un iPad o un Mac, perché il simbolo non è disponibile su altri sistemi operativi come Android.

Il presentatore delle previsioni del tempo aveva una cosa da dire

Il presentatore delle previsioni del tempo aveva una cosa da dire

Un dibattito televisivo in diretta sul problema della violenza nel Regno Unito, sul canale ITV, è stato interrotto dal presentatore delle previsioni del tempo Alex Bereford, che è intervenuto per smentire uno degli ospiti in studio, un rappresentante della polizia che stava parlando della necessità di avere pene più severe e costruire più carceri.

Bereford, che si trovava in studio in attesa del suo segmento, ha interrotto inaspettatamente la discussione, e con tono appassionato ha spiegato come secondo lui fosse completamente sbagliata l’idea che per risolvere il problema della violenza giovanile serva un più massiccio intervento di polizia. Ha detto che quello che serve è far crescere le persone in un ambiente stimolante e che insegni e mostri le alternative alla delinquenza.

Knife Crime Debate: I’m posting this because so many people have asked to see it that missed what some papers are calling a rant! No I just had to be heard…I care deeply about my community. I’m close enough to know enough….

Gepostet von Alex Beresford am Dienstag, 5. März 2019

Nuovo Flash