25 pompieri contro una tonnellata di cioccolato

25 pompieri contro una tonnellata di cioccolato

A Werl – in Germania, nella Renania Settentrionale-Vestfalia – una tonnellata di cioccolato liquido è finita in strada e si è solidificata per via del freddo, occupando circa 10 metri quadrati di strada. Secondo quanto scritto dal giornale tedesco Soester Anzeiger il cioccolato è fuoriuscito da una cisterna della locale fabbrica di cioccolato. Sono dovuti intervenire circa 25 vigili del fuoco per ripulire la strada e dopo alcune ore di lavoro con vanghe e idranti sono riusciti a rimuoverlo. Markus Luckey, che gestisce la fabbrica di cioccolato DreiMeister, ha detto che è una fortuna che l’incidente sia arrivato con un po’ di margine prima del Natale, perché altrimenti sarebbe stata «una catastrofe». 

Il primo trailer del nuovo “I cavalieri dello zodiaco”, distribuito da Netflix

Il primo trailer del nuovo "I cavalieri dello zodiaco", distribuito da Netflix

Netflix ha diffuso il primo trailer dei nuovi Cavalieri dello zodiaco, una delle più famose serie anime e manga create a metà degli anni Ottanta da Masami Kurumada. La nuova stagione si chiama Cavalieri dello zodiaco: Saint Seiya, è realizzata in computer grafica e ripercorre le vicende della prima storica stagione di 12 episodi del cartone animato. I personaggi sono gli stessi, le ambientazioni anche, ma la storia sarà raccontata con qualche novità narrativa. Netflix prevede di distribuire la nuova stagione il prossimo anno.

Perché questa foca ha un’anguilla nel naso?

Perché questa foca ha un'anguilla nel naso?

Negli ultimi giorni sui social network è girata molto la fotografia di una foca monaca delle Hawaii con un’anguilla in una narice. È stata diffusa su Facebook da un programma di ricerca sulle foche monache delle Hawaii che fa parte della National Ocean and Atmospheric Administration (NOAA), l’agenzia federale statunitense che si occupa di meteorologia e ambienti marini. I ricercatori hanno spiegato che gli era già capitato tre o quattro volte di osservare cuccioli di foca con anguille incastrate nel naso; ogni volta che è successo i ricercatori hanno liberato le foche dalle anguille e non ci sono state conseguenze negative, tranne che per le anguille.

Mondays…it might not have been a good one for you but it had to have been better than an eel in your nose. We have…

Gepostet von Hawaiian Monk Seal Research Program am Montag, 3. Dezember 2018

Il fenomeno delle foche con le anguille infilate nel naso è stato osservato solo negli ultimi anni ma i ricercatori non sono sicuri sulle cause. La teoria principale ha a che fare con il modo con cui le foche monache si nutrono: mettono il muso negli anfratti delle barriere coralline, sotto le rocce, o sotto la sabbia, per cercare prede nascoste ed è possibile che le anguille – potenziali prede – gli finiscano nel naso mentre cercando di scappare. L’altra possibile spiegazione è che alle foche capiti di rigurgitare le anguille, ma nel modo sbagliato, come può succedere alle persone con gli spaghetti.

Nuovo Flash