Nel dibattito elettorale di ieri al posto di Boris Johnson c’era una scultura di ghiaccio

(Kirsty O'Connor/PA Wire)
(Kirsty O'Connor/PA Wire)

Giovedì sera sul canale televisivo britannico Channel 4 c’è stato un dibattito tra i candidati alle elezioni del prossimo 12 dicembre, che ha avuto come tema il cambiamento climatico. Al dibattito hanno partecipato i leader di tutti i principali partiti, ad esclusione del primo ministro uscente Boris Johnson, candidato dei Conservatori, e Nigel Farage, leader del Brexit Party, che si erano rifiutati di partecipare. Al loro posto Channel 4 ha deciso di posizionare due sculture di ghiaccio, con il nome dei rispettivi partiti, come simbolo dell’emergenza che la questione climatica rappresenta per il mondo.

 

Johnson aveva rifiutato di partecipare al dibattito, chiedendo che al suo posto potesse partecipare il ministro Michael Gove, ma Channel 4 avrebbe rifiutato (sembra per il veto posto dal leader laburista Jeremy Corbyn). Farage invece aveva rifiutato di partecipare dicendo che «Brexit è il problema decisivo della nostra epoca e il fatto che Channel 4 non voglia discuterne fa capire chiaramente che questa emittente è schierata per il “Remain”».

Il partito Conservatore ha criticato duramente la decisione di Channel 4, sostenendo che «le emittenti hanno grande responsabilità nel presentare un dibattito equilibrato in rappresentanza di tutte le parti e Michael Gove era ben qualificato per rappresentare la posizione conservatrice nel dibattito di questa sera». Una fonte interna ai Conservatori ha detto a BuzzFeedNews che nel caso il partito vincesse le prossime elezioni, la licenza di trasmissione di Channel 4, che è un’emittente pubblica, potrebbe essere modificata a causa di quanto successo nel dibattito di giovedì.