Qualcuno ha lasciato un bicchiere di plastica in un’inquadratura di Game of Thrones

Qualcuno ha lasciato un bicchiere di plastica in un'inquadratura di Game of Thrones

Da domenica sera, quando è stato trasmesso negli Stati Uniti l’ultimo episodio di Game of Thrones, si parla moltissimo di un bicchiere da caffè in plastica, simile a quelli di Starbucks, che è stato dimenticato in un’inquadratura: durante una scena che mostra un grande banchetto è ben visibile davanti a Daenerys, uno dei personaggi protagonisti.

Dopo la messa in onda della puntata, la produttrice di Game of Thrones Bernie Caulfield si è scusata per l’errore, scherzando sul fatto che Starbucks adesso debba mandare dei soldi alla produzione. Ma parlando con TMZ, l’art director di Game of Thrones Hauke Richter ha detto che quello incriminato non era un bicchiere di Starbucks, ma di una caffetteria del posto dove stavano girando: Bainbridge, in Irlanda. A Variety, Richter ha spiegato che «su un set può capitare di dimenticare le cose». A molti è comunque sembrato strano che in una produzione così costosa e sofisticata nessuno se ne sia accorto fino al momento della messa in onda.

In un successivo comunicato, HBO ha detto: «Il caffellatte apparso nell’episodio era un errore. Daenerys aveva ordinato un tè». Su Twitter, il profilo di Starbucks ha chiesto perché Daenerys non avesse preso un “Dragon Drink”.

Qualcuno ha poi immaginato cosa scriverebbero da Starbucks sul bicchiere di Daenerys, una che ha molti titoli nobiliari.

Altri invece hanno ripescato una foto sul set di Sophie Turner, l’attrice che interpreta Sansa, con in mano un bicchiere molto simile a quello finito nell’inquadratura. Nella serie, Sansa e Daenerys non vanno d’accordo, e perciò sono cominciate le teorie del complotto.

Il video del calciatore del Milan che manda a quel paese il suo allenatore

Il video del calciatore del Milan che manda a quel paese il suo allenatore

Durante il primo tempo della partita tra Milan e Bologna c’è stato un visibile diverbio tra l’allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, e il centrocampista francese del Milan Tiémoué Bakayoko. Dopo l’infortunio di un compagno, infatti, Gattuso ha chiesto a Bakayoko – che si trovava in panchina – di scaldarsi per entrare al suo posto. Dopo qualche minuto Gattuso si è voltato e, insoddisfatto per la lentezza con cui Bakayoko si stava preparando, ha deciso di far entrare un altro giocatore. A quel punto è iniziato un diverbio che si è concluso, per il momento, con le parole «fuck off man» (“vaffanculo”, più o meno) che sembra pronunciare Bakayoko verso Gattuso, e Gattuso che risponde facendo un gesto con la mano come a dire “ne parliamo dopo”.

È un momento piuttosto complicato per il Milan e per Bakayoko, che questa settimana si era presentato a un allenamento con un’ora di ritardo e qualche settimana fa era stato protagonista del discusso “scalpo” contro un giocatore della Lazio. Sempre al Milan qualche settimana fa c’era stata una rissa in panchina tra due giocatori, Franck Kessie e Lucas Biglia.

Il trailer del primo film di uno degli Avengers dopo “Endgame”

Il trailer del primo film di uno degli Avengers dopo "Endgame"

È online il nuovo trailer di Spider-Man: Far From Home, il 23° film dell’Universo cinematografico Marvel e l’ultimo della cosiddetta “Fase 3” della saga, di cui fa parte anche Avengers: Endgame. I due film peraltro sono collegati, perché Iron Man compare nel precedente capitolo, Spider-Man Homecoming, facendo da mentore a Peter Parker, e perché Spider-Man viene ammesso tra gli Avengers in Avengers: Infinity War. Nel trailer c’è un grosso spoiler di Endgame, con avviso iniziale fatto dall’attore che interpreta Spider-Man, Tom Holland.

ATTENZIONE: Non guardate il trailer se non avete visto Avengers: Endgame.

Il nuovo film con Spider-Man parlerà di una vacanza in Europa di Peter Parker e amici, che sarà però interrotta dall’arrivo di Nick Fury, capo dello S.H.I.E.L.D., che lo avverte di un pericolo imminente e gli chiede di dare una mano a Mysterio, interpretato da Jake Gyllenhaal, per battere gli Elementali, delle enormi e potenti creature umanoidi che traggono il loro potere dai quattro elementi. Spider-Man: Far From Home uscirà il 2 luglio e sarà l’ultimo della Marvel per il 2019.

Nuovo Flash