Mario Balotelli ha fatto Mario Balotelli

Mario Balotelli ha fatto Mario Balotelli

Nella partita di Ligue 1 francese tra Nizza e Digione, giocata domenica pomeriggio e valida per la dodicesima giornata di campionato, Mario Balotelli ha segnato nel primo tempo – su calcio di rigore, la sua specialità – il gol con cui il Nizza è tornato alla vittoria dopo sei sconfitte consecutive fra campionato e coppa. Nonostante abbia segnato il gol della vittoria – la sua ottava rete stagionale – ora riceverà probabilmente una dura squalifica per quello che è successo nei minuti finali dell’incontro. A un minuto dal novantesimo infatti, Balotelli, dopo aver perso palla a centrocampo, ha commesso un fallo da dietro nel tentativo di fermare un avversario; proprio davanti all’arbitro, peraltro, che non ha potuto far altro che espellerlo. Dopo aver visto il cartellino rosso, Balotelli ha iniziato a protestare (urlando, fra le altre cose, “siete delle merde”) e uscendo dal campo ha rotto con un pugno un pannello in plexiglas di una panchina.

Il gran spot girato da un uomo per vendere la vecchia auto della sua fidanzata

Il gran spot girato da un uomo per vendere la vecchia auto della sua fidanzata

Max Lanman è un uomo americano che per aiutare la sua fidanzata a vendere la propria automobile usata, una Honda Accord del 1996 con più di 227mila chilometri, ha realizzato un efficace spot pubblicitario che è stato visto più di due milioni di volte. È una specie di parodia delle normali pubblicità di automobili, e il messaggio è «Luxury is a state of mind», “Il lusso è uno stato mentale”. Dopo la diffusione del video l’offerta più alta per la Accord su eBay è arrivata a 150mila dollari (più di 130mila euro), da un’offerta iniziale di 499 (circa 430 euro).

La pubblicità di Coca-Cola sulla fine del divieto di guidare per le donne saudite

La pubblicità di Coca-Cola sulla fine del divieto di guidare per le donne saudite

Coca-Cola ha diffuso in Medio Oriente una pubblicità ispirata al recente annuncio dell’Arabia Saudita di cancellare il divieto di guida per le donne nel paese. Nella pubblicità, un uomo saudita insegna alla figlia a guidare, usando una bottiglia di Coca-Cola in equilibrio sul cruscotto. Il messaggio finale dello spot è: «Il cambiamento ha un suo gusto».

Coca-Cola non è l’unica azienda che ha diffuso un messaggio pubblicitario sul tema: le prime a farlo erano state le aziende produttrici di automobili, comprensibilmente.

Nuovo Flash