In 60.739 a vedere la partita di calcio femminile tra Atletico Madrid e Barcellona

In 60.739 a vedere la partita di calcio femminile tra Atletico Madrid e Barcellona

Domenica, allo stadio Wanda Metropolitano di Madrid, 60.739 spettatori hanno assistito alla partita del campionato femminile spagnolo tra la squadra di casa, l’Atletico Madrid, e il Barcellona. Era l’incontro tra la prima e la seconda in classifica ed è terminato con la vittoria del Barcellona per 2-0. L’importanza della partita e il fatto che si giocasse nel nuovo stadio dell’Atletico, sede della prossima finale di UEFA Champions League, hanno attirato il più grande pubblico mai registrato per una partita di calcio femminile tra squadre di club, come confermato in giornata dalla FIFA. Il precedente record di spettatori era stato registrato nel 2018 in Messico per la partita di campionato fra Tigres UANL e Monterrey, vista da 51.211 persone.

Joe Biden si è ingarbugliato sulla sua candidatura alle presidenziali del 2020

Joe Biden si è ingarbugliato sulla sua candidatura alle presidenziali del 2020

Durante un incontro a Dover, capitale dello stato americano del Delaware, l’ex vicepresidente Joe Biden ha implicato che si presenterà alle primarie Democratiche in vista delle elezioni presidenziali statunitensi del 2020, prima di correggersi. Biden ha detto che i risultati da lui ottenuti sono i più progressisti tra quelli «di chiunque sia in corsa per gli Stati Uniti»; poi però si è bloccato e si è corretto, riferendosi a quelli di «chiunque volesse correre» per la presidenza degli Stati Uniti. Il pubblico presente all’evento, comunque, ha apprezzato più la prima versione della frase e ha cominciato a scandire lo slogan “run Joe, run”. Biden, 76 anni, è molto popolare tra i Democratici e da settimane circolano speculazioni su una sua possibile candidatura, che però finora non è stata formalizzata.

Fraser Anning, il senatore australiano di estrema destra che odia i migranti e le uova in testa

Fraser Anning, il senatore australiano di estrema destra che odia i migranti e le uova in testa

Fraser Anning, senatore australiano di estrema destra del Queensland che venerdì aveva attirato molte critiche per alcune controverse dichiarazioni sull’attentato di Christchurch, in Nuova Zelanda, è stato colpito da un uovo che gli è stato schiacciato in testa da un 17enne durante un evento a Melbourne, in Australia. Anning aveva sostenuto che la colpa della strage di Christchurch fosse degli immigrati e della «crescente paura provocata dalla sempre maggiore presenza di musulmani» in Nuova Zelanda e in Australia.

Sabato, durante un incontro coi giornalisti, un adolescente la cui identità non è stata diffusa ha schiacciato un uovo in testa ad Anning, che ha risposto dandogli una sberla e cercando poi di colpirlo nuovamente. Alcuni sostenitori di Anning sono poi intervenuti, bloccando a terra il ragazzo, che dopo essere stato portato via dalla polizia è stato rilasciato senza alcuna incriminazione.

Nuovo Flash