Il trailer di “Addio Fottuti Musi Verdi”, il film dei The Jackal

Il trailer di "Addio Fottuti Musi Verdi", il film dei The Jackal

È online il primo vero trailer (alcuni mesi fa era uscita una breve anticipazione) di Addio Fottuti Musi Verdi, il primo film del gruppo dei The Jackal, comici e autori di video particolarmente popolari su Facebook e su YouTube, dove il loro canale è seguito da più di 400mila persone. Il film sarà nei cinema dal 9 novembre e parla di un grafico che si mette a lavorare per gli alieni. È diretto da Francesco Ebbasta (è un nome d’arte).

Durante Besiktas-Lipsia un calciatore è stato sostituito perché non sopportava più il rumore dei tifosi

Durante Besiktas-Lipsia un calciatore è stato sostituito perché non sopportava più il rumore dei tifosi

Nel corso di Besiktas-RB Lipsia, partita di andata del gruppo G di Champions League giocata ieri sera a Istanbul, l’attaccante del Lipsia Timo Werner ha dovuto chiedere il cambio dopo appena mezz’ora di gioco per dei problemi all’udito causati dal gran rumore generato dei tifosi del Besiktas, che occupavano tutti i 40.000 posti della Vodafone Arena di Istanbul.

Fin dai primi minuti di partita, Werner ha avuto problemi e lo staff tecnico del Lipsia gli ha dato dei tappi da mettersi nelle orecchie, ma non sono bastati. Al termine dell’incontro, il giocatore ha detto che il rumore dello stadio gli ha causato vertigini e “problemi circolatori” e gli ha impedito di concentrarsi. L’allenatore del Lipsia, Ralph Hasenhüttl, ha aggiunto poi che l’ambiente all’interno della Vodafone Arena non solo ha creato problemi a Werner, che è il miglior attaccante in rosa, ma anche al resto della squadra, che è stata sconfitta 2-0.

La tifoseria del Besiktas è nota per essere una delle più numerose e “accese” del campionato turco, e lo stadio del club assomiglia a una gigantesca curva, dove gli spettatori stanno in piedi in quasi tutti i settori cantando tutti assieme. Per capirsi, perfino l’arbitro Nicola Rizzoli, che in carriera è arrivato a dirigere una finale di un Mondiale al Maracana di Rio de Janeiro, ha citato la tifoseria del Besiktas come quella che più lo ha impressionato. Ultimamente è ancora più rumorosa, da quando la squadra si è trasferita nella nuova Vodafone Arena, uno stadio da 41.000 posti le cui tribune sono a pochi metri dal campo.

A Dubai hanno sperimentato il primo taxi volante che si guida da solo

A Dubai hanno sperimentato il primo taxi volante che si guida da solo

A Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, è stato testato il primo taxi volante che si guida da solo, sostanzialmente un drone che può trasportare due persone. Nel primo test, avvenuto lunedì, il drone-taxi ha volato per 5 minuti a circa 200 metri di altezza, senza passeggeri a bordo. Il drone-taxi, che assomiglia vagamente a un elicottero ma con 18 eliche, è stato sviluppato e prodotto dall’azienda tedesca Volocopter. Può volare al massimo per 30 minuti consecutivi, senza che qualcuno lo controlli a distanza e ha varie misure di sicurezza: delle batterie di riserva e due paracaduti. Volocopter non è l’unica società che sta lavorando sui droni-taxi: ad esempio, Airbus ha in programma di presentare il proprio taxi volante autopilotato nel 2020. Anche Kitty Hawk, una società sostenuta dal co-fondatore di Google Larry Page, e Uber stanno lavorando a progetti del genere.

Nuovo Flash