Sballarò

A questo punto facciamolo tipo gioco. Si accettano contributi. Compiliamo il mosaico del perfetto Ballarò (eccetera) estrapolando tutte quelle frasi senza le quali la nostra vita non sarebbe più la stessa, perché sarebbe migliore (mi ha ispirato un post di Andrea Romano).

«Io non l’ho interrotta»
«Mi lasci finire»
«Lei però deve lasciarmi concludere»
«Devo replicare a Caio»
«Apro una parentesi»
«Faccio un esempio»
«Volevo tornare su quanto ha detto Sempronio»
«Prima devo fare una premessa»
«Siete voi che avete fatto questa legge»
«Siete voi che non avete fatto questa legge»
«Vorrei fare una precisazione»
«Lei non si deve permettere»
«Ma si vergogni»
«Io so che vi infastidisce ricordarvi che»
«I numeri sono i numeri»
«Al di là dei numeri»
«Scelta consapevole»
«Bisogni indotti»
«Non è accettabile»
«Solo una cosa brevissima»
«Ho diritto di replica»
«Gli italiani non sono stupidi»
«Gli italiani sono più intelligenti di quello che credete»
«Il contesto»
«Prioritario»
«Condividere»
«Consapevole»
«Bisogni indotti»
«Il problema è a monte»
«Si presta a una doppia lettura»
«Modello tedesco, francese, spagnolo, anglosassone»
«Alè!».