C’è un grande incendio in California, evento raro per il periodo invernale

Nella regione di Big Sur, in California, venerdì si è sviluppato un grande incendio che ha bruciato un’ampia area di territorio e portato all’evacuazione di più di 500 residenti della zona. È il primo incendio a essersi sviluppato nel 2022 nello stato, ed è stato osservato in un periodo – quello invernale – in cui è piuttosto raro che si verifichino grossi incendi. Anche nel gennaio del 2021 erano stati registrati diversi incendi, ma nessuno era stato di questa portata. Al momento le cause dell’incendio non sono note e non sono stati segnalati morti o feriti.

Inizialmente le fiamme si erano sviluppate in un’area agricola nella contea di Monterey, un centinaio di chilometri a sud di San Francisco, e poi si erano gradualmente estese per via dei venti piuttosto forti che stavano interessando l’area. Sabato l’incendio ha costretto le autorità della zona a chiudere un tratto lungo più di 20 miglia della Highway 1, la strada panoramica che costeggia buona parte della costa pacifica dello stato. I venti ora sembrano essersi placati, ma secondo le autorità locali l’incendio non è ancora sotto controllo.

Quello degli incendi in California è un problema grave e noto da tempo, ma nella maggior parte dei casi si concentra nel periodo estivo, sia a causa dell’aumento delle temperature, sia per i prolungati periodi di vento e siccità. Negli ultimi anni è diventato evidente come il cambiamento climatico stia aggravando il problema e come in futuro i grandi incendi potrebbero essere sempre più frequenti in inverno.

– Leggi anche: Perché in California ci sono così tanti incendi

(Kent Porter/ The Press Democrat via AP)