(Ahti Heinla, Phil Walter/Getty Images)
  • Mondo
  • martedì 11 Gennaio 2022

52 posti in cui i turisti possono essere “parte della soluzione”, secondo il New York Times

L'annuale lista di luoghi da visitare, per la seconda volta adattata a un pianeta che è cambiato

(Ahti Heinla, Phil Walter/Getty Images)

Come ogni anno il New York Times ha pubblicato la sua lista di 52 posti da visitare nel mondo, e per il secondo anno di fila ha dovuto adattarla a un mondo assai diverso da quello dentro al quale era stata originariamente ideata. Nel 2021, vista la pandemia, il New York Times aveva adattato la lista parlando di “52 posti da amare”, più che da visitare. Quest’anno ha scelto 52 posti in giro per il mondo in cui «i turisti possono essere parte della soluzione». Sono infatti posti in cui, come ha scritto Amy Virshup, responsabile della sezione viaggi, «c’è in atto un cambiamento»: a volte è un cambiamento ambientale, altre è un nuovo approccio verso il futuro. E in questo cambiamento i turisti, o almeno una parte dei turisti, hanno un ruolo funzionale e ritenuto positivo. Tra i 52 posti ce ne sono tre italiani: Chioggia, Napoli e Courmayeur.