Il consiglio di garanzia del Senato ha annullato l’espulsione di 6 senatori dal gruppo del M5S

Il consiglio di garanzia del Senato, un organo di appello sulle decisioni interne al Senato, ha annullato l’espulsione di sei senatori dal gruppo del M5S, che quindi dovranno essere reintegrati. I sei senatori sono Barbara Lezzi, Elio Lannutti, Rosa Silvana Abbate, Luisa Angrisani, Margherita Corrado e Fabio Di Micco. Erano stati espulsi a febbraio dopo che si erano rifiutati di votare la fiducia al nuovo governo di Mario Draghi, diversamente dalle indicazioni del partito.

Le motivazioni della decisione del consiglio di garanzia non sono note, ma i giornali scrivono che riguardano gli articoli 67 e 49 della Costituzione, che proteggono l’indipendenza e l’autonomia dei parlamentari.

Parlando con Adnkronos, l’allora capo politico del M5S Vito Crimi, che ordinò le espulsioni, ha detto: «Se mi sono pentito dell’espulsione dei 6 ex, reintegrati? Assolutamente no. Fin dall’inizio avevamo fatto sapere a tutti gli espulsi che, se avessero deciso di conformarsi alla decisioni dell’assemblea degli iscritti di votare il sostegno al governo Draghi, saremmo stati felici di accoglierli: ma nessun cambiamento di posizione in tal senso c’è stato».

La senatrice Barbara Lezzi (ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)