• Mondo
  • mercoledì 15 Dicembre 2021

Nel Regno Unito sono stati registrati 78.610 casi giornalieri di coronavirus, il numero più alto dall’inizio della pandemia

Mercoledì nel Regno Unito sono stati registrati 78.610 casi giornalieri di coronavirus, il numero più alto dall’inizio della pandemia. Fino a martedì il dato più alto era stato registrato l’8 gennaio, quando erano stati individuati 68.053 casi. Il principale consulente medico dell’Inghilterra, Chris Whitty, ha spiegato in una conferenza stampa che nelle prossime settimane si registreranno verosimilmente dati ancora più alti in tutto il paese, a causa dell’ampia diffusione delle varianti omicron e delta del coronavirus.

Mercoledì scorso il primo ministro britannico Boris Johnson aveva annunciato nuove restrizioni per contenere i contagi. Le nuove restrizioni sono state chiamate “Piano B” e valgono soltanto per l’Inghilterra.

È stato comunque un grosso cambiamento per il governo britannico, che era rimasto uno degli ultimi in Europa a non applicare nessuna restrizione ai non vaccinati e a consentire l’ingresso a molti luoghi pubblici senza mascherina. Con le nuove regole, dal 10 dicembre è obbligatorio indossare la mascherina nella maggior parte dei luoghi pubblici. Per il momento il governo guidato da Boris Johnson ha smentito di volere introdurre nuove restrizioni, ma ha sconsigliato di frequentare luoghi e incontri affollati durante il periodo delle feste.

Le cose da sapere sul coronavirus

(Tolga Akmen - WPA Pool/Getty Images)