(ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO)
  • Italia
  • sabato 4 Dicembre 2021

Ci sono grossi ritardi nel traffico dei treni

In alcuni casi sono superiori a 200 minuti: la causa è un problema agli impianti ferroviari intorno a Firenze

(ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO)

Dalle 7 di sabato mattina si stanno verificando grossi ritardi su diverse linee ferroviarie che transitano per Firenze, a causa di «inconvenienti tecnici agli impianti di circolazione in prossimità di Firenze Santa Maria Novella», scrive il sito di Rete Ferroviaria Italiana. Il problema tecnico, di cui non è stata specificata la natura, è stato risolto verso le 10.40, ma il traffico continua a essere molto rallentato. Ci sono ritardi in alcuni casi superiori a 200 minuti su diverse linee – sia per i treni di Trenitalia che per quelli di NTV –, variazioni di percorso e cancellazioni.

Ferrovie dello Stato ha spiegato in un comunicato che la causa principale dei ritardi sono problemi nella «messa a punto» del sistema ACCM (Apparato Centrale Computerizzato Multistazione), che è stato attivato pochi giorni fa a Firenze.

Il sistema, attivato in tutti principali nodi della rete ferroviaria italiana, serve a gestire la circolazione dei treni in maniera automatizzata, per garantirne la sicurezza e l’affidabilità. Ferrovie dello Stato spiega che oltre ai problemi con il sistema ACCM, dalle prime ore del pomeriggio del 4 dicembre c’è stato «un guasto tecnico all’infrastruttura tra Arezzo e Firenze», e che per questo motivo tutti i treni, anche quelli ad alta velocità, stanno percorrendo la linea convenzionale.

– Leggi anche: Il ritorno dei treni notturni in Europa