ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Secondo Speranza sarebbe da «irresponsabili» non essere preoccupati per la nuova variante

Il ministro della Salute è intervenuto a Radio 1, dicendo che però non ci sono ancora «elementi di certezza»

ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Venerdì pomeriggio il ministro della Salute Roberto Speranza è stato ospite di Zapping, trasmissione di Radio 1, in cui ha parlato principalmente della nuova variante del coronavirus, denominata con la lettera greca omicron dall’Organizzazione mondiale della sanità e identificata inizialmente nel Botswana. Il conduttore della trasmissione Giancarlo Loquenzi ha detto di voler sondare «il grado di preoccupazione» di Speranza, chiedendogli cosa ne pensa della nuova variante in base alle «poche» informazioni raccolte. Speranza ha risposto così:

Sarebbe da irresponsabili non essere preoccupati, penso che siamo in una fase non semplice di gestione di questa pandemia, i numeri soprattutto nel nostro pezzo di mondo in Europa sono numeri di una ondata in corso, piuttosto significativa. […]. E oggi abbiamo avuto a che fare per tutta la giornata con questa nuova variante.

Speranza ha poi aggiunto che la variante va presa con «grandissima attenzione», ma che «non abbiamo elementi di certezza tali da poter arrivare a un esito di analisi». Ci sono infatti ancora pochi dati sulla variante omicron per fare valutazioni certe. Stando alle prime analisi, le rilevazioni di questa variante sono in netto aumento nella provincia del Gauteng, dove si trova Johannesburg, la città più popolosa del Sudafrica. Nella zona nelle ultime settimane era stato rilevato un aumento significativo dei contagi che aveva interessato soprattutto i più giovani, in età scolare.

Venerdì, Speranza ha firmato un’ordinanza «che vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini», e l’Unione Europea ha annunciato un blocco temporaneo dei voli dagli stessi sette paesi. Nonostante i pochi dati a disposizione, la variante ha causato forti cali nelle borse di tutto il mondo a causa delle preoccupazioni diffuse.

– Leggi anche: Per ora gli effetti della variante omicron sono economici

Le cose da sapere sul coronavirus