Un momento dei soccorsi alle persone ferite nell'attentato (Saifurahman Safi/Xinhua/ANSA)
  • Mondo
  • martedì 2 Novembre 2021

C’è stato un attentato in un ospedale di Kabul

Ha causato almeno 25 morti e più di 50 feriti: è stato rivendicato dall'ISIS-K, la divisione afghana dello Stato Islamico

Un momento dei soccorsi alle persone ferite nell'attentato (Saifurahman Safi/Xinhua/ANSA)

Martedì mattina c’è stato un attentato in un ospedale militare di Kabul, in Afghanistan, che ha causato almeno 25 morti e più di 50 feriti secondo l’agenzia di stampa Reuters. L’attentato è avvenuto all’entrata dell’ospedale Sardar Mohammad Daud Khan, il più grande della capitale afghana: ci sono state prima due esplosioni, causate probabilmente da attentatori suicidi, e poi cinque uomini hanno iniziato a sparare colpi d’arma da fuoco sulla folla.

L’ospedale, che conta circa 400 posti letto, è nel centro della città, nella zona dove una volta si trovavano le sedi delle principali ambasciate estere. Un portavoce del governo dei talebani ha detto che quattro dei cinque attentatori sono stati uccisi dalle forze dell’ordine e che un quinto è stato arrestato.

L’attentato è stato rivendicato dall’ISIS-K, la divisione afghana dello Stato Islamico che da quando i talebani hanno preso il potere nel paese ha già condotto diversi attacchi di questo tipo. La rivendicazione è avvenuta su Amaq, l’agenzia di stampa affiliata allo Stato Islamico (ISIS).

– Leggi anche: La complicata e confusa storia dell’uccisione di una pallavolista da parte dei talebani