• Mondo
  • venerdì 22 Ottobre 2021

A Melbourne, in Australia, è finito il lockdown più lungo del mondo, durato quasi nove mesi

Giovedì a Melbourne, la seconda città più popolosa dell’Australia, è finito l’ultimo di sei lockdown, durati complessivamente 262 giorni in un arco di oltre un anno e mezzo: le restrizioni erano durate in tutto quasi nove mesi, come in nessun’altra città al mondo.

L’ultimo era iniziato ad agosto a causa dell’aumento di contagi della variante delta. La decisione di rimuovere le restrizioni è arrivata dopo che lo stato di Victoria, in cui si trova Melbourne, aveva superato la soglia del 70 per cento di persone completamente vaccinate sopra i 16 anni di età.

A Melbourne non è più in vigore il coprifuoco, si può uscire di casa senza dover avere una giustificazione per farlo, e sono state riaperte attività come pub, ristoranti, locali, parrucchieri e saloni di bellezza. Dal primo di novembre, inoltre, chi arriva a Melbourne dall’estero ed è completamente vaccinato potrà evitare di fare la quarantena. Già dalle prime ore di venerdì, molte persone hanno festeggiato nel centro della città, applaudendo dalle finestre e incontrandosi nei pub.

La rimozione delle restrizioni è comunque ancora parziale e gli assembramenti consentiti sono limitati: nei locali, ai matrimoni e ai funerali possono riunirsi fino a 20 persone completamente vaccinate all’interno e fino a 50 all’esterno, alcune scuole sono riaperte solo per mezza giornata, e in parrucchieri e saloni di bellezza possono entrare fino a 5 persone completamente vaccinate alla volta.

– Leggi anche: A Sydney, in Australia, è finito il lockdown dopo quasi quattro mesi

Persone sedute in un locale di Melbourne, in Australia, dopo la fine del lockdown (Asanka Ratnayake/Getty Images)