• Cultura
  • giovedì 30 Settembre 2021

Il padre di Britney Spears, James Spears, non sarà più il tutore legale della figlia

Un tribunale di Los Angeles ha stabilito che il padre della cantante statunitense Britney Spears, James Spears, non sarà più il tutore legale della figlia: smetterà quindi di occuparsi delle sue finanze e di molti aspetti della sua vita privata. Spears è sottoposta a una condizione di tutela legale – in inglese conservatorship – che le ha impedito di controllare in autonomia il suo patrimonio e molti altri aspetti della sua vita personale dal 2008, quando aveva subito una grave crisi nervosa. Chiedeva da tempo che il padre smettesse di essere il suo tutore, sostenendo di aver subìto negli ultimi anni numerose forme di abuso.

Mercoledì la giudice del tribunale ha accolto la richiesta con cui a inizio settembre James Spears aveva proposto ufficialmente di terminare la tutela legale nei confronti della figlia. Per il momento comunque la cantante continuerà a essere sottoposta alla conservatorship: al posto del padre è stato nominato tutore in via temporanea un commercialista, John Zabel.

– Leggi anche: La tutela di Britney Spears, dall’inizio

Britney Spears nel 2018 a Los Angeles (Verwendung weltweit/ ANSA)