• Italia
  • sabato 11 Settembre 2021

Chi contrae il coronavirus dopo 14 giorni dalla somministrazione della prima dose di vaccino può non ricevere la seconda dose

Il ministero della Salute ha diffuso una circolare in cui ha fornito alcuni chiarimenti sulla vaccinazione contro il coronavirus. Nella circolare, firmata da Giovanni Rezza, direttore generale della prevenzione del ministero della Salute, si dice che chi contrae il coronavirus dopo 14 giorni dalla prima dose di vaccino può non ricevere la seconda dose, «in quanto l’infezione stessa è da considerarsi equivalente alla somministrazione della seconda dose».

– Leggi anche: Deridere le morti per COVID-19 dei no vax non salva vite

La circolare specifica, comunque, che l’eventuale somministrazione di una seconda dose non è controindicata. In caso di contagio avvenuto entro 14 giorni dalla somministrazione della prima dose di vaccino, e confermato con un test molecolare positivo, resta invece indicata la somministrazione di una seconda dose.

(ANSA/ETTORE FERRARI)