• Mondo
  • giovedì 29 Luglio 2021

Israele avvierà una campagna di somministrazione della terza dose di vaccino contro il coronavirus per le persone con più di 60 anni

Giovedì il ministero della Salute israeliano ha annunciato che avvierà una campagna di somministrazione della terza dose di vaccino contro il coronavirus riservata alle persone che hanno più di 60 anni e hanno ricevuto la seconda dose da almeno cinque mesi. Alcune settimane fa Israele era stato il primo paese al mondo a offrire una terza dose del vaccino di Pfizer-BioNTech alle persone a rischio per via dell’aumento dei contagi nel paese, collegato alla diffusione della variante delta del virus. Il ministero ha detto che la campagna di somministrazione della terza dose agli over 60 comincerà domenica.

L’annuncio è arrivato dopo che mercoledì una commissione di esperti del ministero aveva raccomandato con ampia maggioranza la somministrazione di una terza dose di vaccino alla popolazione più anziana. Sempre mercoledì Pfizer e BioNTech avevano diffuso un nuovo studio preliminare sull’efficacia del loro vaccino a mRNA a sei mesi dalla somministrazione. I dati – in attesa di essere rivisti da altri ricercatori o pubblicati su una rivista scientifica – indicano che in generale l’efficacia è passata dal 96 all’84 per cento nel corso dei sei mesi presi in considerazione; la protezione contro le formi gravi di COVID-19 si è invece mantenuta molto alta, confermando l’utilità del vaccino nel prevenire i ricoveri e i decessi dovuti alla malattia.

– Leggi anche: Il vaccino di Pfizer-BioNTech dopo sei mesi

(Amir Levy/ Getty Images)