• Mondo
  • sabato 26 Giugno 2021

19 persone sono state uccise in un attacco armato nel sud-ovest del Niger

Venerdì un gruppo di uomini armati ha ucciso 19 persone in un villaggio della regione di Tillabéri, nel Niger occidentale, la stessa della capitale Niamey. Karidjo Hamadou, sindaco della vicina città di Tonkiwindi, ha detto a Reuters che tre persone sono state uccise nel villaggio di Danga Zawne e che le altre sono state uccise nei campi vicini. Al momento non è chiaro chi possa aver compiuto l’attacco, ma i gruppi armati di alcune regioni del Niger, vicine al confine con Mali e Burkina Faso, sono spesso legati a organizzazioni terroristiche come al Qaida e lo Stato Islamico (ISIS).

Il 21 marzo 137 persone furono uccise in diversi attacchi coordinati in tre villaggi e alcune piccole cittadine della vicina regione di Tahoua, mentre la settimana precedente un gruppo di uomini armati aveva ucciso 58 persone che stavano tornando da un mercato proprio nella regione di Tillabéri. Il 2 gennaio circa 100 persone erano state uccise in due attacchi nel villaggio di Tchombangou e in quello di Zaroumdareye, sempre nella stessa regione.

– Leggi anche: La nuova strategia di Macron nel Sahel