• Mondo
  • venerdì 18 Giugno 2021

Israele ha bombardato la Striscia di Gaza per la seconda volta in tre giorni, in risposta al lancio di palloncini incendiari

Per la seconda volta nel giro di tre giorni, giovedì sera l’esercito di Israele ha bombardato alcuni edifici nella Striscia di Gaza in risposta al lancio di palloncini incendiari verso i territori israeliani da parte dei gruppi armati della Striscia. Per il momento non sono stati segnalati morti o feriti. Israele aveva già bombardato la Striscia di Gaza nella notte tra martedì e mercoledì: erano i primi bombardamenti dal giuramento del nuovo governo guidato da Naftali Bennett e dalla tregua stipulata circa un mese fa dopo una breve guerra avvenuta a maggio.

Il lancio di palloncini incendiari dalla Striscia di Gaza era a sua volta una risposta a una manifestazione nazionalista organizzata dalla destra israeliana martedì a Gerusalemme, per commemorare la conquista della città nel 1967 dopo la guerra dei Sei giorni. Giovedì mattina alcuni gruppi di palestinesi avevano continuato a protestare nei confronti della manifestazione a Gerusalemme est ed erano stati respinti dalla polizia israeliana con granate sonore e getti d’acqua.

– Leggi anche: Israele ha un nuovo governo

(Ahmed Zakot/ SOPA Images via ZUMA Wire, ANSA)