• Mondo
  • lunedì 24 Maggio 2021

I voli di diverse compagnie aeree stanno evitando lo spazio aereo della Bielorussia

Diverse compagnie aeree stanno facendo deviare i loro voli in modo che non sorvolino la Bielorussia, dopo che domenica pomeriggio le autorità bielorusse avevano costretto un volo Ryanair a deviare il suo percorso e ad atterrare nella capitale Minsk: secondo l’agenzia di stampa ufficiale bielorussa Belta, era stato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko a dare l’ordine di dirottare l’aereo, con l’obiettivo di far arrestare il giornalista e blogger d’opposizione Roman Protasevich.

– Leggi anche: L’incredibile storia del volo Ryanair fatto deviare dal regime bielorusso

Air Baltic, compagnia aerea di bandiera della Lettonia, ha deviato due voli che erano diretti nella capitale Riga: uno che partiva da Tbilisi, in Georgia, e un altro da Odessa, in Ucraina. Poco dopo la compagnia ha confermato in un comunicato la decisione di evitare lo spazio aereo bielorusso, secondo le raccomandazioni dell’agenzia per la sicurezza dell’aviazione dell’Unione Europea, l’EASA, che avrebbe suggerito alle compagnie aeree di agire con cautela nella zona.

Anche la compagnia aerea ungherese Wizz Air nella mattina di lunedì ha deviato un volo diretto a Tallinn, la capitale dell’Estonia, che partiva da Kiev, la capitale dell’Ucraina: è un volo che normalmente passerebbe sopra la Bielorussia. Sempre lunedì un volo dell’austriaca Austrian Airlines da Vienna a Mosca ha evitato lo spazio aereo bielorusso.

Ryanair, la compagnia  del volo che domenica era stato costretto ad atterrare a Minsk, ha invece fatto entrare normalmente nello spazio aereo bielorusso un volo diretto a Tallinn da Cipro. Nonostante questo, la compagnia ha detto in un comunicato che «condanna le azioni illegali delle autorità bielorusse», definite «un gesto di pirateria aerea».

(AP Photo/Mindaugas Kulbis)