• Media
  • lunedì 17 Maggio 2021

AT&T fonderà la sua controllata WarnerMedia con Discovery, per creare la seconda compagnia di intrattenimento più grande al mondo

L’azienda telefonica statunitense AT&T ha annunciato che la sua controllata WarnerMedia si fonderà con il network televisivo Discovery, con l’obiettivo di creare la seconda compagnia di intrattenimento più grande al mondo, dopo Disney. La nuova azienda comprenderà al suo interno l’emittente televisiva statunitense CNN, la casa di produzione cinematografica e televisiva Warner Bros e i canali televisivi HBOHGTVFood Network, tra gli altri.

Secondo il Financial Times, la nuova società avrà un valore stimato di 132 miliardi di dollari e sarà controllata al 71 per cento da AT&T. Il CEO di Discovery David Zaslav guiderà il nuovo gruppo, e ha fatto sapere che il nome della nuova azienda sarà reso noto questa settimana. Nel 2018 AT&T aveva acquisito per 85 miliardi di dollari (circa 70 miliardi di euro) l’azienda di telecomunicazioni WarnerMedia (allora nota come Time Warner), con l’obiettivo di espandersi nel settore dell’intrattenimento.

La nuova società possiede anche le piattaforme di streaming a pagamento HBO Max e Discovery+, concorrenti di servizi come Netflix, Amazon Prime e Disney+: la fusione con Discovery ha anche l’obiettivo di allargare le potenzialità di questi due servizi e, insieme, renderli in grado di competere con i leader del settore. Attualmente HBO Max e Discovery+ hanno rispettivamente 20 e 15 milioni di abbonati nel mondo, contro gli oltre 200 di Netflix.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali

(AP Photo/Richard Drew, File)