I dati sul coronavirus in Italia di sabato 27 marzo

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati rilevati 23.839 casi positivi da coronavirus e 380 morti a causa della COVID-19. Attualmente i ricoverati sono 32.256 (156 in più di ieri), di cui 3.635 nei reparti di terapia intensiva (7 in più di ieri) e 28.621 negli altri reparti (149 in più di ieri). Sono stati analizzati 201.652 tamponi molecolari e 155.502 test rapidi antigenici. La percentuale di tamponi molecolari positivi è stata del 10,8 per cento, mentre quella dei test antigenici dell’1,3 per cento. Nella giornata di venerdì i contagi registrati erano stati 23.987 e i morti 457.

Le regioni che hanno registrato più casi nelle ultime 24 ore sono Lombardia (4.884), Piemonte (2.636), Emilia-Romagna (2.269), Campania (2.209), Puglia (2.008).

Le principali notizie della giornata
Nella serata di venerdì il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato due ordinanze riguardo ai colori delle regioni. La prima stabilisce che da lunedì 29 marzo la Calabria, la Toscana e la Valle d’Aosta passeranno da zona arancione a zona rossa. La seconda ordinanza invece riguarda le regioni la cui permanenza in zona rossa sarebbe terminata martedì 30, cioè Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto, Puglia e Marche e provincia autonoma di Trento: l’ordinanza ha prolungato la zona rossa fino al 6 aprile. Il Lazio invece passerà dalla zona rossa alla zona arancione, appunto martedì 30.

Le cose da sapere sul coronavirus

– Leggi anche: La situazione dei vaccini in Italia, in tempo reale