I dati sul coronavirus in Italia di sabato 20 marzo

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati rilevati 23.832 casi positivi da coronavirus e 401 morti a causa della COVID-19. Attualmente i ricoverati sono 30.448 (226 in più di ieri), di cui 3.387 nei reparti di terapia intensiva (23 in più di ieri) e 27.061 negli altri reparti (203 in più di ieri). Sono stati analizzati 201.643 tamponi molecolari e 152.837 test rapidi antigenici. La percentuale di tamponi molecolari positivi è stata del 10,2 per cento, mentre quella dei test antigenici del 2,2 per cento. Nella giornata di venerdì i contagi registrati erano stati 25.735 e i morti 386.

Le regioni che hanno registrato più casi nelle ultime 24 ore sono Lombardia (4.810), Emilia-Romagna (2.560), Campania (2.196), Piemonte (2.141), Veneto (2.044).

Le principali notizie della giornata
• Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio, ha annunciato durante una visita a un centro vaccinale di Roma che «tra qualche giorno verrà stipulato un primo accordo con l’istituto Spallanzani per una sperimentazione in forma scientifica con il vaccino Sputnik V, in attesa ovviamente dell’autorizzazione formale dell’EMA». L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha già cominciato la valutazione del vaccino di produzione russa all’inizio di marzo, anche se Gamaleya, il produttore del vaccino, non ha ancora fatto richiesta formale di autorizzazione.

• Il primo ministro britannico, Boris Johnson, ha annunciato che metà della popolazione adulta del Regno Unito ha ricevuto almeno una dose di vaccino contro il coronavirus. «È un risultato fantastico», ha detto. 

Le cose da sapere sul coronavirus

– Leggi anche: La situazione dei vaccini in Italia, in tempo reale